Cronaca

Protesta studenti, Rossetti: “Solidale, la scuola è un diritto non un privilegio”

Regione. L’assessore regionale alla formazione, istruzione e bilancio esprime la sua solidarietà agli studenti genovesi scesi in piazza questa mattina per protestare contro i tagli alla scuola e la riforma Gelmini.

“La scuola – dice Rossetti – deve avere la possibilità di aiutare i ragazzi a crescere attraverso lo studio, secondi i valori costituzionali. Sulla base di quello che sta avvenendo oggi la scuola dovrà sempre più chiedere soldi alle famiglie e ritorneremo così ai tempi in cui chi non ha disponibilità non potrà far studiare i propri figli”.

“La scuola però – continua Rossetti – non è un privilegio, ma un diritto e i tagli che il Governo ha attuato costringono all’elemosina presidi e insegnanti a creano aggravi agli aspetti organizzativi. Inoltre non è giusto contare solo sulla disponibilità degli insegnanti e di tutti coloro che lavorano nella scuola, anche per loro lavorare in condizioni accettabili è un diritto”.