Quantcast
Economia

Prezzi bloccati: contro la crisi ecco “Carrello Genova”

carrello supermercato spesa

Genova. Dal primo novembre al 31 gennaio 2012 saranno bloccati i prezzi in alcuni supermercati e negozi del capoluogo ligure. E’ l’obiettivo di ‘Carrello Genova’, l’iniziativa anti crisi presentata dalla sindaco Marta Vincenzi. Per calmierare i prezzi di vendita ai consumatori, il Comune di Genova ha coordinato un’intesa con le associazioni di categoria, i macellai, i panifici, i mercati, i dettaglianti ortofrutticoli e alimentari, gli associati di Ascom Confcommercio, Confersercenti, e altre realtà cittadine.

I commercianti aderenti a ‘Carrello Genova’ prendono l’impegno di non aumentare i prezzi dei beni come carne rossa, olio d’oliva, pasta di semola, uova, dentifricio, carta igienica, e altri, fino al 31 gennaio 2012. Al blocco dei prezzi della carne bovina fino al 31 gennaio hanno aderito già 103 macellai della Libera Associazione Macellai di Genova e Provincia.

“Mettiamo al centro la forza di una città che lavora insieme alle associazioni di categoria per guardare ai bisogni veri dei cittadini in un momento di crisi per le famiglie”, sottolinea Marta Vincenzi. “Gli aderenti a ‘Carrello Genova’ e i beni con prezzo bloccato saranno contrassegnati con un logo”, spiega l’assessore comunale al Commercio Gianni Vassallo