Quantcast

Pontedecimo, Pdl: “Vertice Asl 3 per depotenziare la Cardiologia dell’Ospedale Gallino; basta chiusure”

matteo rosso pdl

Pontedecimo. Matteo Rosso e Roberto Bagnasco presentano un interrogazione urgente: “basta chiusure dettate da una programmazione sanitaria selvaggia e miope”.

Giù le mani dalla Cardiologia dell’Ospedale Gallino di Pontedecimo. Lo dichiarano i consiglieri regionali del Pdl Matteo Rosso e Roberto Bagnasco che intervengono a difesa delle struttura sanitaria dell’alta Val Polcevera e preannunciano un interrogazione urgente. Gli esponenti del Pdl spiegano: “ci risulta che l’Asl 3 stia programmando in queste ore il depotenziamento della cardiologia dell’Ospedale Gallino. Con il nostro intervento chiediamo che questa operazione venga bloccata e se ne discuta in Commissione Sanità della Regione”.

Rosso e Bagnasco, che si dicono preoccupati perché depotenziare l’Ospedale Gallino vuole dire mettere a serio rischio la salute dei cittadini che risiedono in Val Polcevera e in Valle Scrivia, continuano: “I ricoveri annuali di cardiologia all’Ospedale Gallino sono in media 450 e la struttura oggi può contare su 4 posti di Terapia Intensiva Cardiologia e 8 posti di degenza. E’ forte il rischio della chiusura della Terapia Intensiva per il recuperare personale infermieristico e per supportare le guardie interne con il personale medico della Cardiologia”.

Secondo i consiglieri regionali questo è inaccettabile “perché – dicono – in questo modo non ci sarebbe più la possibilità di ricoverare Pazienti con sindrome coronarica acuta, non si potranno più impiantare Pace Maker, ICD e Biventricolari ,con probabile fuga verso il basso Piemonte dei pazienti, e diventerà impossibile assistere pazienti a alto rischio di morte improvvisa su base aritmica che è prima causa di morte nei pazienti con grave scompenso cardiaco”.

Concludono Rosso e Bagnasco: “Il fatto grave di tutta questa questione è che con l’aumento delle fughe lieviteranno i costi per la Regione ed i disagi per i pazienti già oggi obbligati ad attendere 385 giorni per una visita cardiologica all’ospedale Gallino”.

Consiglieri regionali Pdl, Matteo Rosso e Roberto Bagnasco