Quantcast
Economia

Piaggio Aero, Cisl e Fim: “Servono impegni precise e responsabilità chiare”

Genova. La Fim e la Cisl chiedono alle istituzioni e all’azienda particolare attenzione affinché i contenuti dell’accordo di programma, con riferimento alla stabilità e agibilità dello stabilimento di Sestri Ponente, siano rispettati”. Così Antonio Graniero, Segretario Generale Cisl Genova e Claudio Nicolini, Segretario Generale Fim Cisl Genova sullo stabilimento Piaggio Aero. “Il sindacato ritiene infatti necessario e indispensabile il rispetto dei carichi di lavoro previsti dall’azienda, confermando i 14 velivoli da produrre per il 2011 e i 18 previsti per l’anno 2012, permettendo così il rientro anticipato dei lavoratori in cassa integrazione”.

Fim e Cisl ritengono cruciale questo mese per la definizione dei contorni delle attività che si svolgeranno all’interno dello stabilimento di Sestri Ponente, auspicando il ripristino su Genova degli uffici di ingegneria industriale e ufficio tecnico commerciale, chiedendo impegni precisi di responsabilità, progettualità e produttività che permettano il consolidamento e la stabilità del sito genovese.