Quantcast
Sport

Parma-Genoa: le nostre pagelle

Il Parma si è sbarazzato di un Genoa a tratti irriconoscibile. Difesa che traballava, centrocampo che non faceva filtro, attacco che non pungeva. Giovinco sgattaiolava dappertutto. Il risultato è giusto.

Frey 6,5 – al 10’ disimpegno su calcio d’angolo, al 13’ gli arriva Biabiany a tu per tu e ferma anche lui. Capitola su Giovinco che gli si presenta due volte dal dischetto, una volta in corsa una volta su rigore. Morrone gli fa gol sulla linea, respinge tutto il possibile. Bersaglio.

Rossi 5 – comincia male, al 12’ rinvia malamente e sui piedi di Gobbi una palla da mandare in tribuna, sempre generoso ma gli avversari gli scappano. Conosciamo la sua duttilità ma oggi appariva sulle gambe. Perdonabile (?).

Kaladze 5,5 – cresce quando è il risultato è ormai compromesso, evita il naufragio eclatante ma non becca mai Giovinco. Giapponese.

Bovo 5 – ha il merito di far tremare i pali dai calci piazzati, il problema è che dietro trema lui. Passo molle. Intimorito.
Antonelli sv – ha il tempo giusto di toccare il campo, poi lascia per infortunio. Dal 10′ st Moretti 5 – non si nota più la sua eleganza, forse perché si scorgono solo gli avversari che gli scappano ovunque. Nostalgico.

Constant 4,5 – ha nei piedi la palla del vantaggio, su assist di Palacio scarica contro un ottimo Mirante. Per il resto è una partita a cercare Caracciolo che si nascondeva, mai ficcante, ma illuminante. Sventura. Dal 1’ del st Pratto 6 – entra, sbuffa, mette peso e agonismo. Accende il Genoa per i primi minuti della ripresa, poi si spegne dopo il 3 a 0. Volitivo.

Kucka 5 – conferma il momento no, non spinge, non tampona, impreciso nei capovolgimenti. Depresso.
Veloso 5 – si perde nella giornataccia del centrocampo, si fa beffare da Giovinco per troppa confidenza nei suoi mezzi. Da lì perde la bussola. Presuntuoso.

Jorquera 5,5 – francobollato da Morrone, cerca di scappare con eleganza ma non ci riesce. Non trova gli avanti, non fa mancare il suo apporto con tentativi da fuori. Lezioso.

Palacio 6 – non concede il fulgore delle partite precedenti, però è l’unico che non molla, che ci prova. Offre due assist uno a Constant e uno a Jorquera, poi fa il suo 5’ gol in questo campionato. Aggraziato.

Caracciolo 4 – altro che Godot, a ‘sto punto. Gioca a nascondino per un tempo, e non è neanche facile per uno come lui. Non entra mai in un’azione non diciamo pericolosa, ma almeno sensata. Svagato lungagnone. Dal 26 st Jankovic 6,5 – l’unica buona notizia di questo pomeriggio. Entra e sembra che abbia già la gamba, va al tiro, sgomita, pressa, fatica. Quanto carattere. Rabbioso.

Malesani 5 – ci tocca darle questo voto, caro mister. Abbiamo condiviso le parole sulla non crisi, ma zero punti in due trasferte contro squadre sulla carta inferiori al Genoa non ce li aspettavamo. Rimandato.