Quantcast
Sport

Pallanuoto, Ferla Pro Recco-Bogliasco 11-5

Recco. Ieri è cominciata la serie A di pallanuota, la Ferla Pro Recco ha sconfintto la Rari Nantes Bogliasco per 11-5 (2-0; 2-2; 2-1;5-2).

Formazioni:

Ferla Pro Recco: Pastorino, Lapenna, Figari, Figlioli 3, Giorgetti3, Felugo, Filipovic 3 (1 rig), Giacoppo 1, Benedek (cap) 1, Fondelli, Di Costanzo, Gitto, Fiorentini D.. Allenatore Pino Porzio

Rari Nantens Bogliasco: Mina, Di Somma E., Di Somma A., Vergano 1, Caliogna E., Caliogna A. 1, Nossek 1 rig., Boero, Bettini 1, Barillari, Ferrero P. , Deserti (cap) 1, Graffigna. Allenatore Daniele Magalotti

Note: Spettatori. Superiorità Numeriche Ferla Pro Recco 2/5 e 1 rigore, Rari Nantes Bogliasco 2/12 e 2 rigori.. A 2.28 del quarto tempo Pastorino (Ferla Pro Recco) para un rigore.

Si comincia, è proprio il primo giorno di scuola, 1 ottobre, con l?amarcord di come bello con grembiule e fiocco, tutti insieme, contemporaneamente. Un saluto ed un ringraziamento ai campioni e del mondo presenti in vasca. E? una nuova stagione. Nuove avventure da differenti punti di vista. Chissà che cosa sta pensando mister Magalotti: le emozioni da tenere sotto controllo, la responsabilità di 13 giocatori, una squadra intera, anche se il Bogliasco, quando si muove, lo fa compatto e solidale. L?induldo ha ridotto le giornate di squalifica del campo da 5 a due, prossimo appuntamento mercoledì ad Imperia ore 19.30 contro la Carisa Savona, che ha anche annullato lo stop di due a Camilleri, ma la comunicazione è arrivata tardi e la società aveva già accordato il permesso a Steve di raggiungere la propria Nazionale impegnata per le qualificazioni. Bogliasco anche privo di Washburn convalescente dall?infortunio alla spalla e che schiera due giovani debuttanti Edoardo Di Somma classe 96 e Pietro Ferrero 95.

Partiti. Subito avanti la Pro Recco ma contro fallo fischiato al centro e Rari Nantes Bogliasco in attacco a giocarsi la prima palla . Ci sono sia Porzio di Del Galdo sulla panchina della Pro Recco ma conduce il tecnico napoletano. Lesto a rubare una palla sulla parata di Mina, Figlioli apre le marcature, raddoppia da quattro un paio di minuti dopo 2-0.

Secondo tempo. Gioca in inferiorità il Bogliasco per l?espulsione fischiata ad un secondo dal termine della prima frazione. Mina c?è sul tiro ravvicinato e sul ribaltamento rigore a favore: batte Nossek ed accorcia le distanze 2-1. E? ancora Mina ed un difesa organizzata a scompaginare lo schema a uomo in più del Recco, in due occasioni ravvicinate. Espulsione per il Bogliasco, nemmeno il tempo di schierarsi, in questo caso meglio un tutto e subito, ci pensa capitan Deserti ed è parità 2-2. Ancora Mina, in più occasioni ma nulla può contro i tiri forti e precisi di Filipovic in chiusura di frazione, 4-2. Quasi sulla sirena l?espulsione di Benedek, il tiro di Barillari, il gol ma gli arbitri non convalidano.

Cambio campo. Passano quattro minuti prima di aggiornare il tabellino, palla pesantissima quella fatta danzare da Vergano che così accorcia 4-3. Due lunghezze nuovamente tra Recco e Bogliasco per il rigore trasformato da Filipovic 5-3. E? Benedek, uomo in più, dal palo ad allungare, 6-3.

Quarto tempo. Si cercano e si trovano e fratelli Caliogna con Alessandro che sorprende Pastorino; poker del Recco prima Figlioli poi due volte Giorgetti, chiude la controfuga di Giacoppo 10-4. Poi c?è l?appoggio su Bettini che nell?uno contro zero conquista un rigore perché Pastorino per creare disturbo schizza l?acqua è rigore, anche se fa riflettere l?applicazione del Regolamento che penalizza il vantaggio del giocatore in attcco, forse, più giusta sarebbe stata l?espulsione. Il numero uno recchelino resta tra i pali e para. Si riscatta Bettini sfruttando una superiorità ma chiude Giorgetti 11-5. Finisce così, con il Bogliasco che ci ha creduto per tre tempi.

Daniele Magalotti allenatore Rari Nantes Bogliasco:-?Per certi versi sono contento, abbiamo giocato per tre tempi, ci credevamo: poi il crollo più psicologico che fisico anche se la stanchezza si è fatta sentire. Ci mancavano due ragazzi importanti ma sicuramente sotto l?aspetto mentale dobbiamo crescere. Se vogliamo fare il salto di qualità, e stasera abbiamo dimostrato di averne la possibilità, dobbiamo fare di più. Forse ci siamo accontentati ma devo ancora parlare con la squadra, mi piace ascoltare i ragazzi, voglio confrontare le sensazioni, magari le mie potrebbero essere sbagliare. Sono però sicuro che il vero Bogliasco è quello dei primi tre tempi, sono convinto che potremo toglierci delle soddisfazioni. Dobbiamo analizzare subito gli errori perché mercoledì incontriamo la seconda della classe quindi abbiamo poco tempo per recuperare, il Recco nuota, lo ha sempre fatto, dobbiamo smaltire le scorie?.

Pino Porzio allenatore Ferla Pro Recco:-?Siamo Campioni d?Italia e abbiamo tanti campioni del mondo, chi gioca contro la Pro Recco dà il massimo e ha poco da perdere. Noi dobbiamo essere forti e reggere qualsiasi tipo di pressione?.

Arnaldo Deserti capitano Rari Nantes Bogliasco:-?Non credo che ci siano tre gol di scarto. Peccato .Ma voglio cominciare con cosa mi è piaciuto: la determinazione. Quello che invece non ho apprezzato sono stati gli errori individuali, la squadra è molto giovane, ci può stare. E poi quando guardavo la panchina mi piaceva: un allenatore giovane, che strilla, ci carica, è quello che ci serve. Dall?altra parte? Del Galdo? Mi fa un po? effetto, non ho ancora capito il suo ruolo: se allenatore o vice. Comunque sono contento per lui, in bocca al lupo?.