Quantcast
Sport

Pallanuoto femminile, A1: Imperia e Pro Recco, pari dopo un’altalena di emozioni

pallanuoto femminile

Recco. Le attese erano enormi e la partita non ne ha deluso nemmeno una. Il derby ligure di serie A1, unico in questa stagione, tra Imperia e Pro Recco, ha regalato tante emozioni ai circa 800 spettatori presenti alla Cascione.

L’inizio della Mediterranea è stato contratto, con l’obbligo di inseguire due volte la Pro Recco, prima di riagguantarla con le reti in superiorità numerica di Stieber e Risivi, e di superarla con una prima doppietta di Emmolo.

Nel secondo quarto è arrivata la prima rimonta delle reccheline, con due centri di Kisteleki e uno di Rambaldi, inframmezzate dal nuovo centro di Emmolo, per il 5 – 5 di metà gara. Una splendida azione in velocità, grazie a una scatenata Emmolo, ha segnato l’ultimo vantaggio giallorosso, prima che ancora Rambaldi e altre due reti della Kisteleki portassero il punteggio dalla parte della Pro Recco, che si è presentata all’ultimo quarto avanti per 8 a 6.

È stato però negli otto conclusivi minuti che la Mediterranea ha fatto la differenza, ristabilendo la parità. Con la difesa recchelina gravata di falli commessi nel tentativo di fermare le imperiesi (fuori Begin e Bianconi per raggiunto limite), la squadra di casa è salita in cattedra. Stieber ha accorciato le distanze, Pomeri ha scagliato sul palo il rigore del possibile pareggio, firmato invece ancora da Emmolo. Sull’8 a 8 l’Imperia ha avuto due occasioni per aggiudicarsi l’intera posta ma la girata di Casanova e la palombella di Stieber hanno trovato sulla loro strada il portiere ospite Gigli, ultimo baluardo al quale la Pro Recco si è aggrappata per evitare una sconfitta che ha rischiato di concretizzarsi.

La Pro Recco ha segnato 3 volte su 7 occasioni di superiorità; per le imperiesi 4 su 11, oltre a 2 rigori di cui 1 fallito.

La 3° giornata della serie A1 è stata aperta dalla sfida ligure e chiusa dal derby che ha visto prevalere la Menarini Fiorentina sulla NGM Firenze. Primo posto solitario in classifica per la Venosan Orizzonte Catania campione d’Italia, che ha battuto la Beauty Star Plebiscito Padova. Prima vittoria dal ritorno in A1 per il Volturno che si impone a Messina sulla Despar. Pari tra IGM Ortigia e Rari Nantes Bologna.

Il tabellino:
Mediterranea Imperia – Pro Recco 8 – 8
(Parziali: 4 – 2, 1 – 3, 1 – 5, 2 – 0)
Mediterranea Imperia: Giulia Gorlero, Amoretti, Borriello, Gloria Gorlero, Stieber 2, Emmolo 5, Carrega, Russo, Risivi, Bencardino, Drocco, Pomeri 1, Casanova. All. Capanna.
Pro Recco: Gigli, Abbate, Isola, Kisteleki 4, Queirolo, Cordaro, Maggi, Begin, De Benigno, Rambaldi 2, Bianconi 2, Frassinetti, Stasi. All. Tempestini.
Arbitri: Giuseppe Fusco (None) e Massimo Savarese (Savona).

I risultati del 3° turno:
IGM Ortigia – Rari Nantes Bologna 9 – 9
Venosan Orizzonte Catania – Beauty Star Plebiscito Padova 10 – 6
WP Despar Messina – Volturno SC 7 – 13
Menarini Fiorentina Waterpolo – NGM Firenze 14 – 10
Mediterranea Imperia – Pro Recco 8 – 8

La classifica:
1° Venosan Orizzonte Catania 9
2° Pro Recco 7
2° Mediterranea Imperia 7
4° Menarini Fiorentina Waterpolo 4
4° Beauty Star Plebiscito Padova 4
6° NGM Firenze 3
6° Volturno SC 3
8° IGM Ortigia 1
8° Rari Nantes Bologna 1
10° WP Despar Messina 0

Sabato 22 ottobre si giocherà la 4° giornata con i seguenti incontri:
Pro Recco – IGM Ortigia
Beauty Star Plebiscito Padova – WP Despar Messina
Volturno SC – Menarini Fiorentina Waterpolo
Rari Nantes Bologna – Venosan Orizzonte Catania
NGM Firenze – Mediterranea Imperia