Quantcast
Cronaca

Operazione antidroga, commerciante arrestato: “Vendevo stupefacenti per arrotondare lo stipendio”

Arresto Carabinieri

Genova. “Per tirare su gli affari nei momenti difficili vendevo la droga”. Questa è stata la giustificazione di uno dei due arrestati dai carabinieri nell’ambito del blitz antidroga, che ha portato al sequestro di ingenti quantità di stupefacenti. L’uomo, un commerciante in generi alimentari è stato trovato in possesso di un vero e proprio bazar di droga nella sua abitazione nella zona di Di Negro, nonché di 30 mila euro.

Con lui nel corso del blitz antidroga è finito in manette un altro impiegato, anche lui dedito allo spaccio della marijuana. I militari di Sampierdarena hanno anche denunciato a piede libero altri sette giovani tutti studenti ed operai che si rifornivano di droga per feste e serate in discoteca. Dovranno rispondere del reato di detenzione di sostanza stupefacente. In tutto sono state una ventina le abitazioni perquisite dai militari.
L’indagine dei carabinieri ha preso il via nei mesi scorsi quando tra il materiale sequestrato a un pusher arrestato nella zona di Sampierdarena sono stati trovati nomi e contatti del ‘giro’.