Quantcast
Economia

Liguria alleggerisce patto di stabilità: si allenta la stretta pagamenti della PA alle imprese

Regione. Si allenta in Liguria la stretta nei pagamenti alle imprese creditrici della PA in Liguria. Da oggi i comuni liguri sopra i cinquemila abitanti e le Province che non potevano più adempiere ai pagamenti per forniture di servizi ed investimenti, saranno aiutati grazie al Patto Regionale di Stabilità votato all’unanimità dal Consiglio delle Autonomie Locali e dalla giunta della Regione Liguria.

Lo ha reso noto l’assessore alle Finanze della Regione Liguria Pippo Rossetti. Si stimano in 45 milioni di euro, in Liguria, i pagamenti non effettuabili di spese già sostenute. Con il patto regionale di potranno fare pagamenti per circa 15 milioni di euro. Grazie al provvedimento infatti verranno rimodulati gli obiettivi del Patto di Stabilità Interno posti dal governo per gli enti locali.

Come si applicano le nuove disposizioni. I comuni che entro dicembre 2011 non avranno speso totalmente la cifra consentita dal patto di stabilità previsto dalla legge finanziaria nazionale metteranno la rimanenza quindi a disposizione di altri centri che pur avendo risorse finanziarie disponibili, non potevano ad impegnarle.

A questo si aggiungerà quanto la giunta regionale metterà a disposizione dei comuni aumentandone la possibilità di spesa attraverso una compensazione diretta. Con questa rimodulazione tutte le imprese che rischiavano di veder saltati i pagamenti da parte di comuni e Province entro il 2011 saranno pagate in tempo utile.
Entro il 30 ottobre la Regione Liguria invierà al govreno i nuovi obiettivi della Province e dei Comuni .Ai comuni che cederanno quote 2011 non utilizzate, sarà raddoppiata la disponibilità di spesa per l’anno successivo, in modo da premiare esperienze virtuose di gestione di bilancio.

Con questo strumento tecnico finanziario la Regione Liguria diventa protagonista della finanza locale territoriale consentendo aggiustamenti e modifiche degli obiettivi di patto di comuni e province che soffrono le stringenti regole definite dallo Stato e dall’Unione Europea.

“In particolare- spiega l’assessore alle Finanze Pippo Rossetti- la Regione Liguria in questo modo riesce a produrre un meccanismo virtuoso autorizzando spesa per investimenti ed immettendo conseguentemente risorse fresche nel sistema economico regionale”.