Quantcast
Cronaca

La Procura della Repubblica archivia l’Affare Gattatico, De Marchi: “Non avevo dubbi”

roberto de marchi

Santa Margherita. La Procura della Repubblica ha archiviato il cosiddetto “Affare Gattatico”, quello che per mesi ha aperto un serrato confronto sull’acquisto di due case, a Gattatico appunto, da parte del sindaco Roberto De Marchi. Il nodo cruciale della questione era basato sul fatto che De Marchi aveva acquistato gli immobili dalla stessa Cooperativa Costruzioni di Modena a cui fece fare un’operazione immobiliare da presidente dei Pii istituti riuniti di Santa Margherita. Compatto, il suo gruppo Gente per Santa, aveva sempre ribadito che l’affare era stato realizzato quando l’attuale sindaco era un semplice cittadino privo di incarichi pubblici.

“La Procura della Repubblica ha archiviato con la formula più ampia l’esposto su quello che nei mesi scorsi era stato ribattezzato il ‘Caso Gattatico’. L’autorità giudiziaria non ha rinvenuto alcuna ipotesi di reato e ha ribadito inequivocabilmente quanto da me già allora sostenuto con documenti alla mano – spiega il sindaco – Certo della correttezza dei miei comportamenti, non ho mai nutrito dubbi sull’esito di una vicenda che ha comunque costituito una delle pagine più dolorose della mia vita. Però, come spesso accade fortunatamente, le difficoltà si accompagnano talora alla possibilità di toccare con mano i frutti di quanto si semina nel corso di una vita”.

Roberto De Marchi ringrazia tutti quelli che lo hanno sostenuto. “Desidero ringraziare tutti coloro – e sono tantissimi – che nel testimoniarmi la loro solidarietà hanno ribadito la propria fiducia non tanto verso il sindaco Roberto De Marchi, ma verso il Roberto De Marchi uomo e cittadino di Santa Margherita – conclude – Quella Santa Margherita che mi ha visto nascere, crescere, realizzarmi professionalmente e fondare tutta la mia vita sulla serietà che mi è stata trasmessa da mio padre e da mia madre”.