Politica

I consiglieri regionali liguri continuano a fare i garzoni nelle botteghe artigianali

Genova. L’iniziativa un “giorno da artigiano” presentata dalla Confartigianato per avvicinare il consiglieri regionali ai problemi e alle dinamiche lavorative dell’artigianato, domani arriva alla sua 4 settimana.
In questo primo mese sono già stati 13 su 26 gli amministratori che hanno fatto i “garzoni” in bottega. Dopo l’assessore allo Sport Cascino in palestra, il consigliere Limoncini in sartoria e l’assessore al Bilancio Rossetti tra i timoni delle navi, ieri è stato il turno di due consiglieri regionali del Pdl: Roberto Bagnasco e Gino Garibaldi.

Bagnasco ha “lavorato” nel negozio di acconciatore di Vittorio Mariano a Rapallo, dove tra shampoo e collagene ha appreso di segreti delle cure estetiche. Garibaldi, nel laboratorio di restauro di Riccardo Gaiaschi a
Rapallo, ha ricostruito una sedia toscana dell’Ottocento e tamponato un tavolino Impero con la gommalacca.

Domani sarà la volta di due assessori spezzini: Renzo Guccinelli, allo Sviluppo economico, farà il pasticcere da Gemmi a Sarzana; Enrico Vesco, ai Trasporti, diventerà battelliere per il Consorzio turistico Cinque
Terre.

Lunedì 17 ottobre, si metteranno al lavoro nell’estremo ponente ligure i consiglieri Sergio Scibilia del Pd e Marco Scajola del Pdl. Scibilia
passerà la mattinata a fare l’olio nel frantoio di Badalucco “Olio Roi”, mentre nel pomeriggio Scajola imparerà la manutenzione di calderine e
impianti termici da S.M. Impianti di Sanremo.