Cronaca

Genova, prezzi al consumo: in aumento alimentari, trasporti e istruzione

Genova. La Direzione Statistica del Comune di Genova in questo mese di ottobre ha rilevato un aumento dei prezzi al consumo in molti settori. I prodotti alimentari e bevande analcoliche (+0,7) sono in aumento: pane e cereali, carni, latte, formaggi e uova, vegetali, zucchero, confetture, miele, cioccolato e dolciumi, caffè, tè e cacao, acque minerali, bevande analcoliche succhi di frutta e verdura. In diminuzione: pesci e prodotti ittici, oli e grassi, frutta.

La divisione di prodotto Bevande alcoliche e tabacchi (+3,4) registra in aumento: alcolici, vini, birre, tabacchi. La divisione di prodotto Abbigliamento e calzature (+1,9) registra in aumento: indumenti. In diminuzione: scarpe ed altre calzature.

La divisione di prodotto Abitazione, acqua, energia elettrica, gas e altri combustibili (+0,6) si registra in aumento: affitti reali per l’abitazione principale, riparazione e manutenzione della casa, gas, gasolio per riscaldamento, combustibili solidi. La divisione di prodotto Mobili, articoli e servizi per la casa (+1,1) registra in aumento: mobili e arredi, articoli tessili per la casa, grandi apparecchi domestici elettrici e non, piccoli elettrodomestici, cristalleria, stoviglie e utensili domestici, beni non durevoli per la casa.

La divisione di prodotto Servizi sanitari e spese per la salute (+0,3) si registra in aumento: attrezzature e apparecchi terapeutici, servizi medici, servizi ospedalieri. In diminuzione: prodotti farmaceutici.

La divisione di prodotto Trasporti (+0,1) registra in aumento: automobili, motocicli e ciclomotori, carburanti e lubrificanti per mezzi di trasporto privati, manutenzione e riparazione mezzi di trasporto privati, altri servizi relativi ai mezzi di trasporto privati. In diminuzione: biciclette, trasporto passeggeri su rotaia, trasporto aereo passeggeri, trasporto marittimo e per via d’acqua interne.

La divisione di prodotto Comunicazioni (+0,4) registra In aumento: servizi postali, apparecchi telefonici e telefax, servizi di telefonia e telefax. La divisione di prodotto Ricreazione, spettacolo e cultura (-0,1) vede in diminuzione: apparecchi di ricezione, registrazione e riproduzione di suoni e immagini, apparecchi fotografici e cinematografici e strumenti ottici, giochi giocattoli e hobby, giornali e periodici, pacchetti vacanza. In aumento: apparecchi per il trattamento dell’informazione, articoli per giardinaggio, piante e fiori, servizi ricreativi e sportivi, libri, articoli cartoleria e materiale da disegno.

La divisione di prodotto Istruzione (+0,9) registra in aumento: scuola dell’infanzia ed istruzione primaria, istruzione universitaria. La divisione di prodotto Servizi ricettivi e di ristorazione (0,0) è sostanzialmente invariata. Si registrano comunque in aumento: mense In diminuzione: servizi di alloggio. La divisione di prodotto Altri beni e servizi (+0,2) vede in aumento: beni e servizi per la cura della persona, servizi assicurativi connessi alla salute, assicurazioni sui mezzi di trasporto. In diminuzione: gioielleria e orologeria