Quantcast
Cronaca

Genova, “no alla privatizzazione delle farmacie comunali”: domani dipendenti in sciopero per otto ore

Genova. Chiedono chiarezza sul loro futuro e sul mantenimento di un fondamentale patrimonio pubblico, la cui vendita, resa più probabile dai tagli derivanti dall’ultima iniqua manovra, rappresenterebbe un’irresponsabile rinuncia ad una fonte di utili per le casse comunali. A essere preoccupati per il loro futuro sono questa volta i dipendenti delle farmacie comunali. Per questo domani le organizzazioni sindacali unitamente alle Rsu hanno indetto sciopero di otto ore

“Privarsi delle farmacie comunali vuol dire togliere ai cittadini un servizio pubblico importante ad oggi disponibile anche nei quartieri più disagiati della nostra cittá – scrivono i sindacati – Pertanto chiediamo con forza all’amministrazione comunale di essere messi in condizione di svolgere al meglio il proprio lavoro e di rimanere pubblici, garantendo un servizio efficace ed efficiente alla città.

Riteniamo, al contrario di quello che sembra ormai il percorso intrapreso dall’amministrazione comunale, che sia necessario investire e consolidare quest’azienda che rappresenta un presidio fondamentale ed un punto di riferimento per i cittadini genovesi.

Per sensibilizzare l’opinione pubblica i dipendenti di farmacie comunali proseguiranno la raccolta di firme a sostegno della loro causa e di un degno servizio pubblico. I dipendenti si scusano per il disagio arrecato e chiedono il sostegno alla cittadinanza”.