Quantcast
Cronaca

Genova, ingaggiate con falsi annunci di lavoro: erano costrette a girare film hard e a prostituirsi

Prostituzione stradale

Genova. Attratte da falsi annunci di lavoro come operatrici di call center, si ritrovavano a svolgere mansioni decisamente diverse, in particolare a girare filmini amatoriali che finivano su internet.

Ad essere indagato per sfruttamento della prostituzione è un 41enne genovese di Castelletto, che sembra reclutasse le ragazze con falsi annunci di lavoro per poi riprenderle mentre facevano sesso tramite chat. Secondo quanto ricostruito, infatti, esisteva addirittura un sito che pubblicizzava filmati amatoriali con ragazze della porta accanto.

Alcune giovani erano anche costrette a prostituirsi, probabilmente sotto ricatto, e sul caso veleggia anche lo spettro della violenza sessuale. Nessuna denuncia, per il momento, è stata sporta, ma le ragazze potrebbero essere impaurite.