Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova, fiamme sotto controllo sulle alture: incendio a Marassi, evacuata scuola

Genova.Agg.h.16.17. L’incendio di Marassi alta divampato un paio di ore fa non è ancora domato del tutto, ma la situazione è sotto controllo. Due squadre dei vigili del fuoco stanno ancora operando sul posto, mentre la terza squadra e l’autobotte sono invece rientrate al comando provinciale. In via precauzionale è stata evacuata la scuola elementare di via Fratelli Cervi, anticipando l’uscita dei bambini, circa un centinaio, a causa delle colonne di fumo molto vicine all’istituto. Gli alunni delle cinque classi sono stati accompagnati fuori dalle insegnanti, assistiti da alcuni agenti della polizia municipale.

I vigili del fuoco hanno continuato a controllare anche l’altro fronte d’incendio che da ieri tieni impegnati mezzi e uomini. Nel primo pomeriggio un nuovo focolaio è scoppiato vicino al casello di Genova Est, ma con l’intervento dell’elicottero l’allarme è rientrato.

Questa mattina Genova si è risvegliata ancora con un forte odore di fumo e bruciato, mentre sono sotto controllo i tre vasti incendi che da ieri pomeriggio hanno impegnando sulle colline intorno alla città diverse squadre di vigili del fuoco e del corpo forestale, al lavoro per evitare che le fiamme possano raggiungere alcune abitazioni.

I roghi, quasi tutti di natura dolosa, sono divampati nel tardo pomeriggio di ieri e sono aumentati in serata. A bruciare sono stae le alture di San Gottardo, in Valbisagno, quelle di Sestri Ponente, nei pressi del monte Gazzo, e San Carlo di Cese, a Pegli. La Regione Liguria ha fatto scattare le procedure di legge per consentire a una quarantina di volontari di lasciare il posto di lavoro e recarsi nella zona. Attivo anche un secondo canadair.

In Valbisagno il fuoco si è avvicinato anche ai binari della ferroviaria locale Genova-Casella. Indagini sono in corso per risalire all’origine delle fiamme e a scoprire i colpevoli, forse contadini che hanno perso il controllo di piccoli fuochi.