Quantcast
Cronaca

Genova, controlli igienico-sanitari più flessibili per piccoli artigiani e agricoltori

giancarlo grasso - confartigianato

Genova. Da oggi meno burocrazia per le piccole realtà artigianali e agricole in materia di controlli igienico-sanitari. “L’interrogazione presentata ieri mattina in consiglio regionale dal vicepresidente Michele Boffa – spiega Giancarlo Grasso, presidente di Confartigianato Liguria – impegna la giunta a un’attenta valutazione dei controlli e a una maggiore flessibilità da parte delle Asl di competenza. Le imprese artigiane non chiedono di aggirare i controlli, ma che vengano preservate le tecniche delle produzioni tradizionali della Liguria per non snaturarne la tipicità”.

I controlli igienico sanitari sono disciplinati dalla normativa europea che prevede dei margini di flessibilità, proprio per garantire che le piccole imprese continuino a poter impiegare metodi tradizionali nella loro attività. “In caso di rigida applicazione della normativa e, soprattutto, senza la concreta applicazione del minimo di flessibilità che la stessa normativa contempla da parte dei soggetti deputati al controllo – puntualizza Grasso – c’è il rischio concreto che lavorazioni artigianali tipiche della nostra regione spariscano. Positivo il riscontro dell’assessore alla Salute Montaldo che ha annunciato a breve l’adozione di un atto di giunta per la definizione di procedure semplificate per le piccole produzioni di mielicoltura”.