Quantcast
Sport

Genoa-Lecce, 0-0: niente di fatto a Marassi

alberto malesani

Genova. Niente di fatto a Marassi tra Genoa e Lecce: il match, pur combattuto, si risolve in uno sterile 0-0. Il Grifone ci ha provato a portare a casa la vittoria, visto che non vince da due match di fila. Tante ammonizioni per entrambe le formazioni e alla fine la squadra di Malesani conclude l’incontro con un uomo in meno, espulso per doppia ammonizione al 78°, il difensore Kaladze.

In avvio di partita c’e stato un Grifone aggressivo, con pressing alle stelle per intimidire i salentini, Benassi chiamato subito a deviare in corner, al 5′, a un sinistro di Merkel diretto verso l’angolino basso. Dopo qualche minuto di paura i salentini sistemano la difesa e ci provano al 7′ con un sinistro di Mesbah che finisce non lontano dall’incrocio della porta difesa da Frey.

Il primo tempo è di chiara marca genoana: al 19′ cross di Palacio che taglia l’area di rigore, dall’altra parte arriva Rossi che prova il destro al volo ma Benassi non si fa sorprendere; al 28′ uscita di Benassi su lancio dalle retrovie, Palacio lo anticipa di testa ma si trascina il pallone sul fondo. Tre minuti dopo Veloso tenta di sorprendere Benassi su calcio di punizione, ma il portiere riesce a buttare la palla in corner la conclusione insidiosa del centrocampista.

Nella ripresa il tema non cambia: Genoa in avanti e Lecce che difende lo 0-0. Al 2′ Caracciolo facilita in profondità per Palacio che calcia in diagonale ma trova le gambe di Tomovic a deviare in corner. Tre minuti dopo si vede il Lecce: scambio Giacomazzi-Grossmueller, il pallone finisce a Pasquato che con il destro a giro dal limite sfiora il palo alla sinistra di Frey. La partita potrebbe svoltare al 34′: Antonelli commette un fallo e Kaladze, che allontana la palla polemicamente, si prende il giallo; l’ex milanista indirizza qualche parola pesante al direttore di gara e si prende il secondo cartellino.

Con il Genoa in dieci, il Lecce prende coraggio e alza il baricentro. Ma i padroni di casa non ci stanno ad abbassare la guardia: ne viene fuori un finale emozionante, con entrambe le squadre che vanno alla ricerca del gol-vittoria. Alla rete va vicinissimo il Genoa in pieno recupero con un bolide di Jankovic su punizione che impegna Benassi.

Più informazioni