Quantcast

Forchettone contro la figlia, condannato a 12 anni

Aula di tribunale

Genova. 12 anni, 5 mesi e 10 giorni a Piotr G. per aver colpito la figlia di 3 anni con un forchettone: si è concluso così il processo con rito abbreviato celebrato a Genova da Alessandro Bandini.

L’uomo, polacco di 28 anni, nella notte tra l’11 ed il 12 settembre 2010 aveva ferito, in preda ad un raptus e per futili motivi, la figlia al viso, al torace e ad un braccio. Piotr G., già noto alle forze dell’ordine per ricettazione e lesioni, era inoltre accusato di resistenza a pubblico ufficiale, di lesioni nei confronti di un poliziotto e di danneggiamento di un’auto della polizia.

Il fatto avvenne nell’abitazione in cui i due vivevano insieme alla madre della bimba. Pare che l’uomo, prima del fatto, avesse bevuto molto e litigato con la compagna. Durante l’udienza l’imputato ha chiesto perdono, affermando di non capacitarsi del motivo per cui aggredì la figlioletta.