Quantcast
Cronaca

Fincantieri Riva T., Pdl: “Polo militare integrato, una buona base di partenza”

Sestri Levante. Si è svolta questa mattina, a Riva Trigoso, di fronte ai cancelli della Fincantieri, l’iniziativa del Popolo della Libertà a sostegno dell’ipotesi di accordo per il mantenimento dello stabilimento rivano contenuta nel verbale sottoscritto nei giorni scorsi dall’azienda e dai sindacati Fim-Cisl e Uilm. Un’ipotesi approvata anche dai lavoratori nell’assemblea che ha avuto luogo a Riva mercoledì.

“Le novità degli ultimi giorni – sottolineano gli esponenti del Pdl presenti all’iniziativa (il consigliere ragionale Roberto Bagnasco, il sindaco di Casarza Ligure Claudio Muzio, il consigliere provinciale Antonio Vaccarezza, i consiglieri comunali di Sestri Levante Gianteo Bordero e Marco Conti, il consigliere comunale di Ne Fabrizio Podestà, il membro del direttivo cittadino chiavarese Roberto Barotti, la signora Angela Muzio) – rappresentano un indubbio passo in avanti rispetto a quanto era emerso nei mesi scorsi. La Fincantieri di Riva Trigoso è una fabbrica strategica per il nostro territorio ed è un punto d’eccellenza della cantieristica italiana. Per questo salutiamo con favore la prospettiva indicata nel documento a proposito del polo militare integrato con il Muggiano. Il percorso intrapreso – concludono – va nella giusta direzione, da noi già da tempo auspicata. E’ una buona base di partenza per scongiurare il rischio di chiusura dello stabilimento rivano e per dare un futuro meno incerto ai lavoratori della fabbrica e dell’indotto”.