Quantcast

Esenzione ticket, la Asl 3 consiglia: “Meglio attendere il certificato a casa”

ticket

In relazione ai diversi articoli di stampa pubblicati in questi giorni sull’andamento degli afflussi presso gli sportelli ASL3 per le pratiche di esenzione ticket, l’Azienda precisa quanto segue.

Il numero complessivo dei certificati di esenzione rilasciati da ASL3 alla chiusura degli sportelli ieri sera, 18 ottobre, ammonta a 851, di cui 226 nel distretto 8, 134 nel distretto 9, 142 nel distretto 10, 145 nel distretto 11, 125 nel distretto 12, 19 nel distretto 13 e 60 agli URP.

Il numero complessivo dei cittadini che hanno richiesto informazioni sull’esenzione, presentandosi direttamente agli sportelli, ammonta invece a circa 1600, su 16 sportelli in 9 giorni di ricezione pratiche, che presumibilmente si sommano all’utenza ordinaria, non causando peraltro disservizi all’erogazione delle prestazioni.

Vale la pena ribadire ancora una volta che tra coloro che si sono presentati, almeno il 90% riceverà il certificato di esenzione direttamente a casa propria nei prossimi giorni e dunque è assolutamente inutile che ad oggi si presenti agli sportelli. Qualora invece il certificato non venga recapitato nell’arco di un paio di settimane, allora sarà necessario appurare perché, presentandosi fisicamente agli sportelli oppure telefonando. Sul sito www.asl3.liguria.it sono pubblicate tutte le sedi e i relativi recapiti.

Si precisa inoltre che eventuali ritardi nell’invio dei certificati, che esula dalle competenze di questa Azienda, sono probabilmente dovuti al massiccio numero di spedizioni da effettuare: 126.000, indicate dal Ministero delle Finanze, oltre ad ulteriori 95.000, presenti nell’anagrafe ASL, che saranno recapitati su tutto il territorio di competenza di ASL3.

L’Azienda, al fine di fronteggiare il maggiore afflusso di utenza, ha messo in atto, tramite i Distretti e gli URP, una serie di misure straordinarie consistenti in strumentazione tecnologica, maggior quantità di personale addetto alla ricezione delle domande e più ampie fasce di apertura degli sportelli, che, allo stato attuale, stanno permettendo di rispondere in maniera organizzata alle richieste. Non sono stati segnalati episodi di particolare difficoltà nella gestione dell’utenza e nell’erogazione delle prestazioni, pur rimanendo la situazione monitorata dai servizi competenti.

Ufficio stampa Asl 3

Più informazioni