Cronaca

Contrabbando di sigarette, furti e sfruttamento della prostituzione: arrestato latitante

Voltri. I finanzieri del I Gruppo del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Genova, nel luglio scorso, avevano portato a compimento l’operazione “Omnibus”, su delega della locale Procura della Repubblica, nell’ambito della quale erano state arrestate sei persone, componenti di un’agguerrita associazione criminale, con base a Genova e ramificata in altre aree del Nord Italia, dedita al contrabbando di sigarette, smerciate sia sul territorio nazionale che all’estero, ma anche a furti, truffe e sfruttamento della prostituzione. In quel contesto investigativo, erano state eseguite, oltre agli arresti, quaranta perquisizioni domiciliari, tra Genova e Vercelli, e notificato un provvedimento di “non allontanamento” dal Comune di Genova, ad uno degli indagati.

Erano sfuggiti alla cattura 3 indagati, risultati irreperibili, tra i quali P.L. di anni 47, genovese, ricercato per il furto di un autoarticolato, carico di olio di oliva, per un quantitativo di oltre 15.000 litri e di una motrice Scania, mezzi che erano stati rintracciati nel corso delle indagini e restituiti ai legittimi proprietari.

Le ricerche del latitante nei luoghi che si presupponeva potesse frequentare, effettuate utilizzando le tradizionali tecniche di polizia (appostamenti, osservazioni, pedinamenti di persone della cerchia familiare) hanno consentito di concentrare l’attenzione su un casolare isolato, nella disponibilità di un lontano parente del ricercato, situato nell’entroterra di Voltri, in una zona impervia e ricca di vegetazione.

Nel pomeriggio del 27 ottobre, infine, le ricerche sono state coronate da successo: il latitante è stato individuato a Voltri, in una zona affollata, mentre aspettava l’autobus ed è stato immediatamente arrestato.