Quantcast

Cardinal Bagnasco: “Un mio partito? Assurdo”

Genova. “Non esiste nessun partito di Bagnasco. Certamente sarebbe assurdo. Non ho altro da aggiungere”: così il presidente della Cei, cardinale Angelo Bagnasco, a margine di una visita al campo nomadi di Bolzaneto, ha risposto oggi ai giornalisti che gli chiedevano un commento sul titolo di oggi de ‘Il Giornale’.

Parole esplicite, per rispondere in modo chiaro al Giornale di Alessandro Sallusti, che il 9 settembre era uscito in edicola con questo titolo: «Il Partito di Bagnasco», corredandolo dal sottotitolo: «Da Scajola a Casini tutti vogliono sposare il progetto politico del cardinale. L’idea? Scappare da Berlusconi». E da questo ‘occhiello’: «Quella voglia di Dc».

Interpellato dai giornalisti al riguardo, il cardinale Bagnasco non solo ha negato l’esistenza di un partito che faccia capo a lui, ma ha aggiunto che la sola ipotesi è ‘assurda’ e che, al riguardo, lui non ha altro da aggiungere.

Più informazioni