Quantcast
Cronaca

Carcere di Marassi, i detenuti costruiranno biliardi low cost per fare concorrenza ai cinesi

cella carcere

Genova. Stamattina 12 detenuti del carcere di Marassi sono usciti per dedicarsi alla pulizia dell’alveo del fiume Bisagno, ma questa non è l’unica attività che li vedrà coinvolti. I carcerati verranno pagati con una borsa lavoro sovvenzionata dal Comune di Genova a partire dal prossimo ‘impegno’, ovvero la pulizia dei giardini di Staglieno.

Poi si dedicheranno alla costruzione di biliardi low cost per fare concorrenza al mercato cinese che propone i tavoli da stecca a 10 mila euro, contro i 30 mila chiesti per un biliardo made in Italy.

L’idea è del direttore del carcere Salvatore Mazzeo, supportata dal successo ottenuto con il laboratorio di falegnameria frequentato dai detenuti di Marassi. “I biliardi importati dalla Cina – ha detto Mazzeo – costano poco, circa 10 mila euro, ma hanno limiti estetici invalicabili per l’Italia. Così tramite la Cooperativa sociale che ‘assumerà” i detenuti-falegnami realizzeremo tavoli e stecche tutti italiani per proporli a costi concorrenziali”.