Quantcast
Sport

Basket C nazionale, poca fame di vittoria: Sestri Levante cede a Mortara

basket

Il Sestri non riesce ad aggiudicarsi la trasferta di Mortara: la partita finisce 74 a 61 per i padroni di casa. Dopo aver chiuso in vantaggio i primi due quarti sul 33-34 ed essere stati avanti anche di sette punti, i biancoverdi non riescono a mantenere il bandolo della partita nelle loro mani. Mortara così puó portarsi avanti e, grazie ad una maggiore precisione al tiro, aggiudicarsi il match. Una partita a due facce quella in terra lombarda, con il Sestri prima preciso in avanti e determinato in difesa e a rimbalzo, poi meno lucido ed efficace. Un risultato comunque bugiardo, poichè gli uomini di coach Mori hanno mostrato per lunghi tratti di essere in grado di far loro la partita e di essere all’altezza della situazione.

Le due squadre partono con il freno tirato: il primo canestro è di casa, e arriva quando sono trascorsi 2 minuti e 19 secondi dalla palla a due. La prima metà della frazione è equilibrata, poi i padroni di casa allungano; il Sestri rimane però agganciato, grazie anche a due triple consecutive di Stolfi. I primi 10 minuti si chiudono sul 18-14. Nel secondo quarto biancoverdi più determinati: Bigoni con una doppia tripla prima riporta in scia il Sestri, poi sigla il sorpasso. A 4.56 il tabellone dice 27-23 Sestri. Poi viene il momento del massimo vantaggio sestrese: Reffi da 3 punti porta il parziale sul 32-25. Gli ultimi giri d’orologio prima dell’intervallo sono però all’insegna di Mortara, che si riporta sotto. Si va la riposo sul 33-34 per gli ospiti.

Il terzo periodo parte punto a punto, poi Mortara allunga e supera i biancoverdi: si va dal 39 pari a 5.17 dal termine al 49 – 41 che porta all’ultima frazione. Nel quarto periodo Mortara doventa chirurgica in fase offensiva mentre il Sestri, pur tenendo bene in difesa, non riesce ad affondare e si ritrova in affanno. Riportatasi sotto 52- 50 a metà frazione, la squadra ospite si ritrova sotto di 13 lunghezze a due minuti dal termine. Alla fine il risultato è fin troppo penalizzante per il Sestri.

«Ci manca la fame di vincere, quella che ti consente di schiacciare la partita e di vincerla, la cattiveria che serve per rimanere agganciati e giocarsela». Coach Marco Mori individua gli snodi che hanno portato alla sconfitta esterna del Sestri: «Troppi tiri forzati, dobbiamo giocare più ragionati, di squadra. In difesa ci siamo, ma manca la cattiveria». Guardano i numeri, emergono altri spunti di analisi: «Loro hanno avuto ottime percentuali, ma abbiamo concesos troppi rimbalzi e, quindi, secondi tiri». Uno sguardo anche alla direzione arbitrale, senza però cercare scuse: «Hanno fischiato a noi 27 falli, a loro 17. Loro hanno tirato 24 liberi, noi 14. Non cerchiamo però alibi, non è questo che ci ha fatto perdere. Dobbiamo essere più intensi, contenere gli avversari e tenere bassi i punteggi. Soprattutto fuori casa dobbiamo dare qualcosa in più».

Il tabellino
Cantelli, 7 punti
Brega, 0 punti
Ferri, n.e.
Reffi, 13 punti
Bigoni, 6 punti
Stolfi, 22 punti
Conti Fabio, 5 punti
Piazza, 8 punti
Ciotoli, 0 punti
C0nti Francesco, 0 punti