Quantcast

Uscio: la Proloco organizza la settima sagra dei “battolli”

Uscio. Domenica 11 Settembre 2011 ad Uscio (Ge) , in piazza Noce, la locale Pro Loco, guidata da Bruna Terrile organizza, con il patrocinio del Comune di Uscio, la ormai tradizionale Sagra dei Battolli.

La manifestazione è inserita nell’ambito dell’evento “Uscio: gh’ea ‘na votta in paise: i giovani di ieri incontrano quelli di oggi”.
E’ questa la giornata nella quale si possono gustare i “battolli di Uscio” conditi col pesto. Si tratta di una pasta fatta in casa nella quale alla normale farina bianca viene aggiunta la farina di castagne che un tempo erano l’alimento principale in queste zone. Stand gastronomici aperti alle 12.30 e alle 19.30 condotti dagli straordinari cuochi volontari denominati “Gruppo di Fuoco” (Gruppo composto da Alberto, Antonietta, Marina, Loretta, Carla, Ester, Ugo, Adriano e Graziana). I battolli potranno essere gustati, nello specifico, presso l’ex Cinema Parrocchiale limitrofo alla piazza.
Alle 18.00, verrà consegnato anche il premio “edera d’oro” alla persona più anziana del paese e saranno proprio i più giovani a farlo: in questa occasione i ragazzi si premurano anche di fare una ricerca sugli avvenimenti, usi e costumi relativi all’anno in cui è nata la persona che viene premiata. L’anno scorso la vincitrice è stata la sig. Schenone Carmelina di 99 anni.
Inoltre, ormai da qualche anno, viene consegnato anche il premio “Cicogna d’oro” all’ultimo nato, in modo da rendere ancora più evidente il passaggio di testimone tra le generazioni e preservare così il patrimonio di tradizioni e cultura. Nella scorsa edizione è stato premiato il piccolo Angelo Lombardi di appena un mese.

Alle 14.00 nel Salone Regina Margherita si inaugura una Mostra di disegni dei regazzi della Scuola di Uscio che hanno come tema gli “Sprenaggi”, folletti buoni che, secondo la tradizione, popolano i boschi di Uscio.
Quest’anno è in programma, alle 16.00, anche la riedizione dell’antica corsa dei carretti (iscrizioni dalle 11.30 alle 15.00). I carretti non possono avere né propulsioni né freni. La partenza sarà presso il passo della Spinarola, l’arrivo in Piazza Noce.

La serata sarà allietata dall’Orchestra Primavera ore 21.00 che, oltre al classico ballo liscio, vanta nel proprio repertorio il “Ballo del battollo” e la commovente canzone “u paise dove sun nasciu” che è una poesia genovese di Giorgio Grassi messa in musica.

Più informazioni