Quantcast

Turismo, Berlangieri difende l’agenzia “In Liguria” e apre ad un tavolo “bipartisan”

Liguria. “L’agenzia di promozione turistica ‘In Liguria’ un carrozzone inutile da chiudere? Non avrebbe alcun senso. La struttura è inutile alla politica, ma strategica per il sistema socio economico turistico regionale. E’ il soggetto che fa la promozione in Italia e all’estero della ‘marca’ Liguria e dei suoi valori, i suoi prodotti, dal mare all’entroterra, al territorio”.

Angelo Berlangieri, assessore al Turismo della Regione Liguria, respinge al mittente la richiesta dei consiglieri regionali del Pdl Matteo Rosso e Roberto Bagnasco. “Se negli ultimi cinque anni il movimento turistico internazionale è cresciuto nella nostra regione del 5%, contro il +2% degli indicatori a livello nazionale, se abbiamo mantenuto, nonostante il calo dei fatturati, il numero degli arrivi, con sempre più persone che vengono in vacanza in Liguria, pur spendendo meno, lo dobbiamo al lavoro fatto dall’agenzia. Come fanno Francia, Spagna, Trentino, Emilia Romagna e la stessa Italia”.

L’agenzia In Liguria ha una ventina di dipendenti, i revisori dei conti e i dirigenti ridotti da tre a uno, con un dirigente che ricopre l’incarico direttore generale e un funzionario che fa la funzione di dirigente. “Dov’è il carrozzone? – domanda Berlangieri che invece conferma le aperture alla proposta fatta a luglio dal consigliere regionale Marco Scajola, su un confronto più stretto e bipartisan sui problemi del turismo.

“Condivido l’idea di costituire un gruppo di lavoro tra i consiglieri , coinvolgendo, all’occorrenza, anche agli operatori turistici – risponde Berlangieri – Una proposta positiva e costruttiva, nel giusto spirito di collaborazione ed interscambio che anch’io ritengo fondamentale per ottimizzare al meglio le politiche e gli atti programmatori del turismo”.

In questi giorni Angelo Berlangieri ha chiesto al presidente della quarta Commissione del Consiglio Regionale Sergio Scibilia di convocare una riunione di commissione aperta a altri consiglieri che parteciperanno ai lavori preparatori del nuovo piano triennale regionale per il turismo.