Quantcast
Cronaca

Sul web il lavoro è ‘strano’, online si cercano spala-letame e modelle strabiche

Se la crisi minaccia i posti di lavoro, online la fantasia e’ al potere. Si moltiplicano sul web le possibilita’ di lavoro ‘non tradizionale’: dalla modella strabica allo spalatore di letame, fino al moderatore di assemblee condominiali dal fisico imponente, meglio se ex pugile, e all’attore rigorosamente con la faccia ”da tonto”, i siti di annunci su internet traboccano di offerte singolari e con un po’ di fortuna e ingegno si puo’ guadagnare qualcosa o addirittura fare carriera.

Le offerte arrivano da tutta Italia e i committenti non difettano di fantasia. Un esempio nel padovano: in una azienda agricola biologica si cerca un “tuttofare senza puzza sotto il naso per lavori agricoli e spargimento letame”.

Nel milanese, poi, due giovani designer hanno fondato una boutique di vestiario artigianale per cani e ora cercano online altri creativi per l’inaspettato successo, tutti “rigorosamente amanti degli animali e dei luoghi piccoli e confusionari”. In alcuni casi le offerte diventano anche ‘hard’: a Milano un fotoamatore “ricerca modella per scatti a tema strega sexy, fatte in esterni in zona boschiva per sfruttare degli sfondi adatti”.

Per un condominio di Lecco gli attributi sono importanti, anzi essenziali: “cercasi amministratore con le ‘palle’ per amministrare palazzina di quattro piani”. Ma se il mattone e’ da sempre un investimento sicuro, gestirlo puo’ esserlo meno. A Bari si cerca infatti un moderatore per assemblee condominiali di “almeno un metro ottanta, muscoloso e conoscitore di arti marziali; puo’ andar bene anche ex pugile”.

Se non si hanno le caratteristiche fisiche adeguate, meglio candidarsi come procacciatore di condomini: servono solo grande pazienza e abilita’ oratorie per convincere un intero caseggiato ad essere gestito da una grande societa’ di amministrazione. Se il sogno di una vita e’ il mondo dello spettacolo, le strade sono due: o si ha il colpo di fortuna di essere ‘scoperti’ casualmente da qualcuno dell’ambiente oppure si deve iniziare dalla gavetta. Il mondo della fotografia puo’ essere un buon trampolino di lancio: le offerte sono molte e a far la differenza possono essere dettagli fisici inaspettati: “fotografo cerca ragazza con bei piedi da fotografare”, “cerchiamo piedi fotogenici e curati per shooting retribuiti. Anche prima esperienza”, sono solo alcune delle possibilita’ di lavoro.

Se non si ha la ‘grazia’ nei piedi e magari non ci si ritiene bellissimi, il problema puo’ anche non porsi: diverse sono le possibilita’ di impiego, anche per le ‘bellezze non tradizionali’. A Roma un fotografo e’ alla ricerca di “una ragazza strabica per servizio fotografico”, mentre a Palermo per le riprese di un film indipendente si cerca “disperatamente un giovane attore, massimo 24 anni, di corporatura abbondante con la faccia da tonto”. In molti casi l’eta’ non conta, non importa se giovane o stagionato, ad interessare e’ la propensione alla fatica.

Ed emergono pregiudizi sulla voglia di faticare. Se a Rovigo si cerca un “operaio max 25 anni, astenersi ultra trentenni perche’ avete perso la voglia di lavorare”, a Cremona sono dell’opinione opposta: “cercasi operaio minimo 40 anni perche’ i giovani non hanno voglia di far niente”. Per l’insegnamento del latino, piu’ che l’anagrafe puo’ contare invece l’inclinazione sessuale. Nessuna discriminazione contro gli omosessuali, questa volta. Anzi, assieme alle donne sono proprio loro i prescelti, per impartire lezioni private a “ragazza quindicenne. Astenersi uomini”.

Più informazioni