Quantcast

Sicurezza lavoro, Regione: 50 progetti per il concorso “Cantiere Sicuro Futuro”

Regione. Sicurezza nei cantieri, arrivano anche cortometraggi, spot, fiction televisive. Superano la cinquantina i progetti che hanno partecipato al concorso Cantiere/Sicuro/Futuro, ideato e sostenuto dalla Regione Liguria con la collaborazione di Genova-Liguria Film Commission. Due le sezioni, una dedicata a progetti new/social media (aperta a tutti) e una seconda per un progetto di documentario/mini-serieTv, riservata a professionisti dell’audiovisivo.

Venerdì 30 settembre, alle 17, a Villa Bombrini, è in programma la cerimonia di premiazione, con l’assessore regionale ai Lavori Pubblici e all’Edilizia Giovanni Boitano, il direttore della Società per Cornigliano Enrico Da Molo, il direttore di Genova Liguria Film Commission Andrea Rocco e il presidente della giuria, il regista Mimmo Calopresti, da sempre attento ai temi del lavoro. Suo, fra gli altri, il documentario “La Fabbrica dei tedeschi”, sulla tragedia della Thyssen-Krupp di presentato a Venezia e in altri Festival, che sarà proiettato a Villa Bombrini al termine della cerimonia.

Nei giorni scorsi la giuria, presieduta da Mimmo Calopresti, e composta da Alessandro Signetto , direttore delle Giornate Europee del Cinema e dell’Audiovisivo, Corrado Quartarone , del coordinamento dei Cpt- Comitato paritetico territoriale antinfortunistico della Liguria, Silvia Risso e Manuela Barisione della Regione Liguria, Fabio Canepa per Genova-Liguria Film Commission, ha esaminato tutti i progetti e scelto i vincitori.

“Sono rimasto piacevolmente sorpreso – ha detto Calopresti al termine dei lavori della giuria – dal numero e dal livello qualitativo dei progetti. Segno che il tema della sicurezza nei cantieri edili e, più in generale, della sicurezza sul lavoro è in grado di toccare sensibilità e di stimolare idee e creatività”.

Ecco, di seguito, i vincitori. Per la sezione cortometraggi, spot, mini-fiction, nell’ordine, sono: Francesco Ditria con “Custodi”, Elisabetta Ferrando con “Se un giorno un supereroe”. Furio Bruzzone con “Non azzardare la vita”. Menzioni speciali: Paolo Caredda per “Game over”, Christian Silvi per “Il vecchietto”, Luca Bozzo per “Edilwood party”.
Nella sezione new, social media, salgono sul podio, sempre nell’ordine, Michele Vaccari con “Seconda vita”, Roberto Cena con “Cantieradio”, Sergio Burioli con “Salvo al lavoro”. Menzione speciale a Manuel Stefanolo per “Angelo 2.0”.