Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sampdoria spietata a Bergamo: 3-1 sull’Albinoleffe

Bergamo. Non è stata una passeggiata. Tutt’altro. Gioco a tratti involuto, avversari che sembravano andare a mille all’ora, squadra poco sciolta. Certo la Sampdoria e il suo allenatore con questo risultato si portano via alcune certezze (Romero, Bertani su tutti) e la consapevolezza del cinismo da grande. Però bisogna ancora lavorare.

Alla fine la scelta spinosa per Gianluca Atzori ha visto prevalere Massimo Maccarone su Federico Piovaccari. Per il resto Romero in porta, Padalino, Costa, Accardi, Castellini sulla linea difensiva, Foggia, Palombo, Obiang, Semioli a centrocampo, e appunto Bertani che affianca Maccarone.

Comicia male la Samp contro un Albinoleffe stretto, aggressivo, con molti uomini sulla linea mediana e che al 4’ sfiora il vantaggio con Cocco che di testa schiaccia al lato. Romero toglie le castagne dal fuoco, e la Samp si affaccia dall’altra parte del guado solo al 20′.

AL 25’ Cocco, ancora lui, capocannoniere di questa serie B si presenta a tu per tu con Romero e lo batte, ma l’arbitro aveva già fischiato il fuorigioco. Qualche minuto dopo Cocco ci riprova, Romero gli dice ancora no.

La Sampdoria esce dal guscio di nuovo al 35’, azione prepotente di Bertani che guadagna una punizione al limite. Foggia al tiro e gol. Sampdoria inaspettatamente in vantaggio.

La Samp alza la testa. Ancora Bertani sfiora il gol, ma la propulsione si ferma ancora quando Cocco sfiora il pareggio. L’Albinoleffe finisce in avanti.

Il secondo tempo comincia come era finito, in più da una mischia si fa male Romero. All’8, improvviso il raddoppio: azione da esterno offensivo puro di Padalino, palla in mezzo e Bertani la mette in rete

L’Albinoleffe accorcia subito, ma il gol è ancora annullato. A quel punto davvero, tra recriminazioni fuori luogo ed eccessive, l’Albinoleffe si squaglia e la Sampdoria entra in ogni varco. Fallo di Bergamelli su Maccarrone che lo stesso Big Mac trasforma togliendosi da dosso paure e brutti ricordi. Al 15’ è 3 a 0 per la Samp e pratica archiviata.

L’ulitma mezzora la Samp gioca a tenere su il fortino e a provare a non farsi male contro avversari aggressivi. L’Albinoneffe riesce anche ad accorciare le distanze con Cisse (che tra falli e proteste avrebbe piuttosto meritato di essere espulso). Piovaccari, subentrato a Maccarone, sfiora l’eurogol di tacco. Poi sguscia nella difesa bergamasca, viene messo a terra. Secondo rigore. Come Maccarone, anche Piovaccari sul dischetto alla prova del riscatto: saltello alla Van Basten e rigore fallito. Il risultato rimane sul 3 a 1.

Le altre hanno vinto, la classifica è ancora molto corta. L’importante comuqnue era non perdere questi tre punti.