Quantcast
Sport

Sampdoria, Sensibile: “Non credo ci saranno rinforzi a gennaio”

Genova. Dopo il pareggio a reti inviolate di sabato scorso con il Grosseto  il direttore sportivo della Sampdoria, Pasquale Sensibile, ha rilasciato alcune dichiarazioni, invitando tutti alla pazienza e a non abbandonarsi a facili entusiami. Sulle pagine di Tuttosport si legge un primo parziale bilancio tracciato da Sensibile.

“Abbiamo disputato solo la 5ª partita, ne mancano 37. Ci vuole tanta pazienza. Nessuno ha mai opzionato un campionato alla 5ª giornata. Come procede il ‘progetto-Samp’? Direi che siamo a buon punto. Io vedo lavorare quotidana­mente tutte le componenti di questa società e posso consta­tare che sta nascendo qualcosa di molto serio e importante”, ha dichiarato.

Il dirigente coglie anche l’occasione per ringraziare la tifoseria: “Tutte le tifoserie vorrebbero vedere la loro squadra vincere sempre. Certo, il pubblico do­riano si sente ancora, e legitti­mamente, ferito dalla brutta retrocessione del maggio scor­so. Ma so che aldilà del disap­punto per il successo mancato hanno apprezzato l’impegno dei giocatori e la prestazione complessiva della squadra. Ci hanno incitato fino al 96′. La nostra è una tifoseria eccezio­nale e pure competente”.

Sensibile si dichiara anche soddisfatto appieno della scelta operata a luglio di mettere la squadra in mano ad Atzori, cogliendo l’occasione per elogiarne il lavoro: “E’ un tecnico preparatissimo”. Ha detto. Infine ha concluso l’intervista parlando della possibilità di qualche innesto o rinforzo nel mercato di riparazione: ma nessuno dovrebbe arrivare all’ombra della lanterna a gennaio, stando a quanto dichiarato: “Rinforzi a gennaio? Credo di no. Ripeto che questa squadra è difficilmente miglio­rabile e quindi alla nostra gen­te dico di non aspettarsi nuovi innesti. Semmai manderemo a giocare altrove qualcuno dei nostri giovani”.