Quantcast

Regione: nasce in Liguria il polo delle professioni del sociale

Regione. Un accordo per la costituzione di un polo formativo delle professioni del sociale è stato sottoscritto in mattinata in Regione Liguria. L’intesa, sottoscritta dagli assessori alla Formazione, Welfare e Salute Pippo Rossetti, Lorena Rambaudi e Claudio Montaldo con l’ Ufficio Scolastico Regionale Cgil, Cisl, Uil, Lega delle Cooperative Confcooperative, le agenzie e le imprese, avrà durata triennale.

L’intesa punta a assicurare una maggiore stabilità e qualità dell’offerta per animatori sociali,mediatori culturali, educatori, assistenti sociali e le altre previste dal repertorio regionale delle professioni che operano nel settore sociale.
Dopo la firma dell’accordo verranno avviati tavoli di lavoro con il coinvolgimento di altri attori su specifiche professioni e sulle eventuali criticità ad esse collegate con l’obiettivo di raggiungere la maggiore stabilità del sistema.

“E’ un accordo per superare le grosse difficoltà esistenti a dare sbocco ai titoli di studio , per sanare di migliaia di lavoratori ai quali non sono riconosciute le loro attività o che non sono correttamente inseriti nel mercato del lavoro”, spiega Rossetti.

“In un momento in cui sta avvenendo lo smantellamento dello stato sociale a opera del Governo con l’azzeramento del fondo sociale e l’attacco al sistema dei servizi pubblici e privati aggiunge l’assessore- la messa a sistema dell’offerta formativa nel settore sociale è diventata azione prioritaria per dare forza ad un sistema di lavoratori che ha raggiunto un livello di alta professionalità, ma che non è loro riconosciuta”.