Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Podismo, “Giro delle Mura” di Loano: secondo posto per Chihaoui Ridha foto

Loano. Si è svolta ieri a Loano l’edizione numero 18 del “Giro delle Mura”, valido anche quale “Memorial Paolo Romanisio”. La gara loanese si è confermata un appuntamento ormai prestigioso tra le corse liguri, entrando nel novero delle poche manifestazioni che possono contare su centinaia di affezionati appassionati.

Nonostante la pioggia caduta nella parte iniziale della giornata 401 podisti si sono dati appuntamento in piazza Cadorna per affrontare i 10 km della corsa loanese. La competizione sportiva, che valeva anche come campionato regionale, ha consegnato una gara equilibrata e incerta fino all’ultimo metro.

Quando sembrava che la vittoria fosse ormai alla portata del tunisino Chihaoui Ridha della Trionfo Ligure, vincitore della scorsa edizione, si è registrata la rimonta del giovanissimo marocchino Mohammed El Mounim della Maurina Imperia, che in virtù di un finale migliore ha tagliato per primo il traguardo di piazza Italia con il tempo di 31’31”.

Al terzo posto con il tempo di 31’58” il genovese Armando Sanna della Cambiaso Risso che ha preceduto di 5 secondi il compagno di squadra Valerio Brignone.

In campo femminile vittoria autorevole di Orrnella Ferrara della Bovisio Masciago, reduce dal successo ai campionati del mondo a squadre di corsa in montagna a Tirana, in Albania, che si è piazzata al 10° posto assoluto con il tempo di 34’53”. Seconda posizione per Viviana Rudasso del Città di Genova in 37’07” e terzo per Clara Rivera dell’Atletica Cairo in 39’20”.

A contorno della manifestazione si è svolta la gara Under 14 che ha visto la partecipazione di 480 ragazzi. Il centro storico ed il lungomare di Loano hanno quindi fatto da scenario per la sfida di molti campioni e di moltissimi appassionati che hanno colorato e ravvivato una bella domenica di sport.

I primi 45 al traguardo:
1° Mohammed El Mounim (Maurina Imperia) 31’31”
2° Chihaoui Ridha (Trionfo Ligure) 31’45”
3° Armando Sanna (Cambiaso Risso) 31’58”
4° Valerio Brignone (Cambiaso Risso) 32’03”
5° Diego Abbatescianni (Atletica Palzola) 32’11”
6° Mostafa Errebbah (Podistica Marene) 33’04”
7° Michele Bruzzone (Cambiaso Risso) 34’00”
8° Stefano Cugusi (Assindustria Padova) 34’09”
9° Matteo Raimondi (Atletica Palzola) 34’28”
10° Ornella Ferrara (Bovisio Masciago) 34’53”
11° Michele Mollero (Città di Genova) 35’00”
12° Emiliano Dagnino (Atletica Varazze) 35’03”
13° Emanuele Repetto (Cambiaso Risso) 35’07”
14° Davide Cavalletti (Podistica Peralto) 35’08”
15° Alessandro Ferrua (Atletica Ceriale) 35’22”
16° Gorizio Lo Mastro (Maurina Imperia) 35’25”
17° Enrico Rampa (Cambiaso Risso) 35’37”
18° Corrado Pronzati (Cffs Cogoleto) 35’52”
19° Gianluca Ferrato (Atletica Pinerolo) 35’54”
20° Paolo Negretto (Runners Valbossa) 35’56”
21° Alessandro Guagliardo (Albenga Runners) 36’11”
22° Herbert Mascolo (San Martino Pavia) 36’14”
23° Arturo Ginosa (Grottini Team Recanati) 36’16”
24° Antonio Parato (Albenga Runners) 36’19”
25° Marco Tiozzo (Atletica Palzola) 36’20”
26° Paolo Boneschi (Atletica Palzola) 36’23”
27° Joseph Ikumu (Maurina Imperia) 36’26”
28° Giuliano Agostino (Delta Spedizioni) 36’35”
29° Nicola Ronzetti (Delta Spedizioni) 36’41”
30° Massimo Galatini (Atletica Varazze) 36’51”
31° Massimo Gentile (Cambiaso Risso) 36’59”
32° Gabriele Tonon (libero) 37’02”
33° Enrico Boasso (Atletica Carmagnola) 37’07”
34° Viviana Rudasso (Città di Genova) 37’07”
35° Lorenzo Boni (Doratletica) 37’20”
36° Gabriele Barlocco (Atletica Cairo) 37’27”
37° Paolo Decol (Atletica Savoia) 37’28”
38° Lino Busca (Cus Torino) 37’31”
39° Sergio Lovanio (Cambiaso Risso) 37’32”
40° Nicola Bigatto (Running Oltrepò) 37’33”
41° Filippo Silvi (Cambiaso Risso) 37’50”
42° Ennio Bussetti (Cartotecnica Piemontese) 37’55”
43° Enrico Lamberti (Cambiaso Risso) 38’23”
44° Roberto Beltrami (libero) 38’37”
45° Luigi De Plano (Cambiaso Risso) 38’41”

Tra gli Under 14 si è imposto Mattia Braggio dell’Atletica Ceriale, classe 2000, che ha messo alle sue spalle una serie di rivali nati nel 1999: Eugenio Daniele, Gabriel Calabrò, Ettore Rasetto, Andrea Rosciano.