Quantcast
Sport

Pallavolo: la Carige cerca l’amalgama, Santa Croce vince 3 a 1

Genova. Nella terza amichevole pre campionato la squadra di Del Federico incappa nella prima sconfitta stagionale contro gli ex Cannestracci e Paoletti. Nei primi tre set i biancoblu sono stati comunque autori di una prova positiva. Bene Ruiz, Ainsworth e Donati. Esordio di Meszaros.

Al PalaParenti di Santa Croce sull’Arno si respira già aria di campionato. Sono circa 200 i rumorosi e focosi tifosi locali che non si vogliono perdere la sfida tra due delle annunciate protagoniste della stagione, di fronte in una interessante anticipazione di quella che sarà la prima gara della serie A2 2011/12.

Tra le fila biancoblu è ancora indisponibile Manassero, che sta proseguendo positivamente il suo programma di recupero dopo l’intervento al ginocchio. L’ultimo arrivato Meszaros, dopo una sola settimana di allenamenti scalpita per giocare, ma i tecnici Del Federico e Agosto optano per un suo utilizzo ridotto. Dall’altra parte Jorge Canestracci deve fare a meno del ceco Hradzira, impegnato con la sua nazionale.

Coach Del Federico conferma il sestetto iniziale già proposto nelle prime amichevoli: diagonale Nuti – Yordanov, Polidori e Ainsworth centrali, Ruiz e Donati martelli, Rizzo libero.

L’inizio della gara è contratto ed entrambe le quadre sembrano volersi studiare. La Carige insegue per metà set (8 – 6 e 16 – 13 per i toscani), poi con un buon turno al servizio di Donati e un Ruiz particolarmente ispirato in attacco trova l’aggancio (17 – 17 e 20 – 20). L’equilibrio è rotto soltanto sul 26 – 24 finale a favore di Santa Croce. Nella fase finale del set c’è l’atteso esordio di “Dumi” Meszaros che, ripresentato nel secondo set sin dall’inizio, è autore di alcuni spettacolari colpi in attacco.

Anche la seconda frazione si sviluppa all’insegna dell’equilibrio (8 – 7 e 16 – 15 per i padroni di casa ai tempi tecnici). In questo set la squadra ospite esprime un buon gioco. Il miglioramento della ricezione consente a Marco Nuti di distribuire il gioco molto efficacemente, Benito Ruiz è sempre molto positivo in attacco. Ma i troppi errori in battuta sono decisivi e la squadra genovese si arrende nel finale per 25 – 23.

All’inizio del terzo set Donati rientra per Meszaros, Pecorari prende il posto di Polidori e Tibaldo quello di Yordanov. Finalmente arriva una buona serie al servizio da parte dei genovesi: è Marco Nuti che con 3 aces consecutivi porta avanti la sua squadra per 0 – 4. In questo set in evidenza Ainsworth in attacco. Molto buona anche la prova di Donati che passa con regolarità il muro avversario. Questa volta il set si chiude sul 26 – 28 a favore della Carige, grazie all’ace finale di Ainsworth.

Al cambio di campo c’è ancora un avvicendamento al centro: Polidori entra su Ainsworth. Poi spazio anche per Nonne al posto di Nuti. Ancora grande equilibrio per metà set, poi i biancoblu incappano in una rotazione dalla quale non riescono più ad uscire: il muro avversario si esalta e gli attaccanti genovesi non passano più. Il set si chiude 25 – 13 per il definitivo 3 a 1 a favore della squadra di Canestracci.

La sconfitta non preoccupa i tecnici Del Federico e Agosto, che in questa fase della preparazione stanno lavorando per formare e amalgamare una squadra composta da tanti elementi nuovi. Sotto questo aspetto Santa Croce è sembrata un po’ più avanti, ma le potenzialità di alcuni giocatori biancoblu, che questa sera si sono potute apprezzare solo a sprazzi, lasciano molto fiducioso lo staff tecnico che anche da questa gara acquisisce indicazioni molto interessanti. Le note negative arrivano dal numero eccessivo di errori in battuta e da una ricezione non sempre positiva.

Il percorso pre campionato prosegue con l’amichevole in programma domenica 11 settembre a Segrate, contro un’altra delle formazioni maggiormente accreditate per il ruolo di protagonista nella prossima serie A2.