Quantcast
Cronaca

Notte Bianca a Genova: polemica sull’orario, ma la deroga esiste già

Genova. “Si è lavorato in difficoltà e tempi strettissimi per riuscire a fare anche quest’anno la Notte Bianca, ora dobbiamo continuare a mettere a frutto le poche ore rimaste per risolvere questo problema e non diventare ridicoli in tutto il Paese” aveva commentato poche ore fa Patrizia De Luise, presidente Confesercenti, a proposito della paventata possibilità, in piena Notte Bianca, di uno stop alla musica dopo le 24, come disposto da una legge regionale e ripreso da un documento della Direzione Ambiente del Comune, e la cui notizia aveva fatto sobbalzare genovesi e macchina organizzativa della kermesse dalle prime ore di stamani.

La Notte Bianca di Genova è invece “salva”: la musica non chiuderà alle 24, secondo quanto trapela da palazzo Tursi, la deroga all’orario sancito dalla legge regionale c’è: “In occasione della Notte Bianca del 9 e 10 settembre i pubblici esercizi che somministrano alimenti e bevande, gli esercizi di commercio al dettaglio in sede fissa, i circoli e le attività artigianali alimentari, ubicati in tutto il territorio cittadino, hanno la facoltà di protrarre l’apertura e l’esercizio dell’attività sino alle ore 7 del 10 e 11 settembre”.