Quantcast
Politica

Moschea, il Comitato Cittadini Centro Est chiede in concessione l’area destinata alla moschea

Genova. La questione della moschea al Lagaccio è tutt’altro che una questione chiusa. Lo dimostra anche il Consiglio comunale di questo pomeriggio, dove è intervenuto il Comitato dei Cittadini di Centro Est ottenendo di parlare con i capogruppo.

La road map per arrivare alla moschea del Lagaccio è fissata: costituzione della Fondazione, concessione del demanio e via discorrendo.

Il comitato dei cittadini, con in testa Felice Ravalli hanno anticipato tutti chiedendo la concessione dell’area che dovrebbe essere destinata alla moschea. “Non c’entra il razzismo – sottolinea Ravalli – ci interessa solo la nostra area, e lotteremo con tutti i mezzi per ottenerla. Non è compito nostro indicare un altro sito, ma la moschea al Lagaccio non la devono fare”. IlComitato non vuole sentire parlare di “compensazioni”, come ad esempio la ex caserma Gavoglio o le modifiche alla viabilità. “Non vogliamo merce di scambio, al contrario vogliamo che siano spesi i soldi stanziati ” sottolinea Ravalli.

Alla richiesta della concessione dell’area il comitato ha anche aggiunto un ricorso al Tar che “bloccherà di fatto la costruzione della moschea.

“Siamo grati ai capigruppo che ci hanno ascoltato nonostante la non preventiva autorizzazione. – ha spiegato poi il Presidente – Abbiamo avuto il pieno appoggio dal centrodestra, non dal centrosinistra e mi stupisco del silenzio di Franco De Benedictis dell’Idv, un partito che è stato sempre contrario alla costruzione della moschea al Lagaccio”. Il capogruppo del Pdl Matteo Campora all’uscita dell’incontro ha confermato il sostegno all’iniziativa: “L’area deve andare ai cittadini, per ora non esiste il piano dell’opera ma chiediamo che la prassi, anche se non prevista, debba passare comunque dal consiglio comunale”.

Un’altra stoccata Ravalli l’ha riservata all’assessore Andrea Ranieri che tanto ha sostenuto la costruzione della moschea “Non capisco perché Ranieri si sia così tanto speso per questa causa, soffre di manie di grandezza e vuole entrare nei libri di scuola”.

Sabato mattina il Comitato manifesterà ai giardini Don Acciai, in via Napoli.