Quantcast
Cronaca

Mense scolastiche, Altroconsumo: “Pesticida nel pane di due scuole genovesi”

Genova. “A Genova la sorpresa: in due scuole, la Andersen e la Cantore, è risultato presente il Diclorvos, un pesticida il cui utilizzo è vietato in Europa”. E’ la frase choc contenuta nel rapporto effettuato dall’associazione di consumatori Altroconsumo che, messe sotto esame dieci mense di altrettante scuole primarie in cinque città italiane tra le quali, appunto, Genova, ha riscontrato la presenza del pesticida nel pane dei due refettori.

“L’indagine è stata realizzata alla luce del sole – si legge nella nota di Altroconsumo – con la collaborazione indispensabile delle società di refezione scolastica e le amministrazioni locali. A luglio, referti del laboratorio alla mano, Altroconsumo ha immediatamente segnalato il problema della sostanza fuorilegge al Comune di Genova” ma sottolinea l’associazione dei consumatori “a oggi, all’apertura del nuovo anno scolastico, nessun passo formale è stato ancora annunciato per garantire che la sicurezza del prodotto sia stata ripristinata”.

Secondo l’indagine di Altroconsumo, sono due i problemi più rilevanti: “il primo, la carenza di controlli puntuali e ricorrenti, che possano fotografare l’anomalia ed eliminarla alla fonte”.

Il secondo, la carenza di informazione alla cittadinanza. “Pur non in presenza di una situazione di reale allarme per la salute pubblica, i genitori hanno il diritto di sapere”. Segnalata tempestivamente all’amministrazione genovese, la denuncia – secondo quanto riferisce Altroconsumo – ha prodotto “solo una risposta interlocutoria all’associazione, dove si confermava che il fornitore di pane era lo stesso per entrambe le scuole, pur gestite da due società di refezione scolastica diverse, Compass e CIR”.