Quantcast
Cronaca

Manovra, protesta lavoratori Amiu: “Senza assunzioni servizi di igiene non garantiti”

Genova. Anche lavoratori e sindacati Amiu si sono uniti alla protesta contro la manovra all’ingresso di Palazzo Tursi. Oltre a solidarizzare con “le amministrazioni comunali che si trovano strozzate dai tagli”, i sindacati sono preoccupati per una misura contenuta dentro alla finanziaria di ferragosto: il rispetto del patto di stabilità da parte delle municipalizzate, che significa soprattutto blocco delle assunzioni. “Questa finanzairia ci toglie tutto quello che potevamo avere, cioè i precari. Non si potrà andare più avanti – chiosa Sergio Mazzucchelli segretario provinciale sindacato autonomo Amiu – Bisogna sbloccare questa situazione”.

“Bloccare l’assunzione fino al 2014 vuol dire tagliare le gambe all’azienda, Amiu se non può più assumere è morta, è necessario agire a livello di parlamento romano” gli fa eco il responsabile territoriale Cisl.

Il lavoro è su due fronti come spiega Marco Odone, segretario generale Uil Trasporti liguria: “Uno a livello governatovo per modificare la norma, e il secondo invece riguarda oggi: chiediamo a tutto il Consiglio di autorizzare Amiu ad assumere a termine i lavoratori Amiu per fare i servizi”. Altrimenti conclude la FP Cgil: “non riusciremo a garantire i servizi di igiene”.