Magistrato genovese coinvolto in una lite condominiale, scoppia il caso - Genova 24
Cronaca

Magistrato genovese coinvolto in una lite condominiale, scoppia il caso

Aula di tribunale

Genova. Le statistiche spesso raccontano che la maggior parte degli atti di violenza avvengono in casa. Se ci fosse una qualche statistica rispetto ai dispetti probabilmente prevarrebbero quelli tra vicini.

Una serratura di un vicino chiusa con la colla non dovrebbe dunque essere una notizia senonché l’autore sarebbe stato un sostituto della procura generale. Data la delicatezza della vicenda, giovedì scorso il questore di Genova Filippo Piritore è andato di persona in Procura e ha segnalato al procuratore reggente Vincenzo Scolastico il caso.

Gli atti sarebbero già stati trasmessi alla Procura di Torino competente per territorio. L’autore della denuncia ha portato alla polizia anche un filmato, realizzato con una telecamera nascosta il 13 agosto scorso, che riprenderebbe il magistrato durante l’azione.

Il capo della procura Scolastico ha parlato di un “gran polverone” e ha detto che “le immagini non sono così chiare”. L’autore della denuncia abita sullo stesso pianerottolo del magistrato, all’ottavo piano di un elegante palazzo nel centro di Genova. Tra i due condomini i rapporti da tempo non sarebbero amichevoli. Il sostituto procuratore generale, conosciuto per serietà e mitezza, si è occupato di importanti processi, tra cui quelli del G8.