Incendi, il ponente brucia: sotto controllo Pegli, Scarpino ancora in fiamme - Genova 24
Cronaca

Incendi, il ponente brucia: sotto controllo Pegli, Scarpino ancora in fiamme

Genova. Agg. h.19.38. Non è ancora stato domato l’incendio divampato poco dopo le 14 sulla collina di Scarpino a Genova. Il vento continua ad alimentare le fiamme e con l’arrivo della notte i mezzi aerei, canadair e elicotteri non voleranno. A lavorare per fermare le fiamme e a presidiare la zona resteranno per tutta la notte le squadre di terra dei vigili del fuoco, gli uomini della protezione civile e della guardia forestale più alcuni volontari.

La responsabile delle operazioni antincendio della Regione Liguria ha precisato che l’incendio sviluppatosi nella zona di Genova non ha interessato l’area del porto petroli, ma un deposito di gas, ex Snam, a Borzoli, nelle vicinanze. La Snam ha precisato che il deposito (conosciuto nella zona come ‘deposito Snam’) in realtà non è della compagnia petrolifera.

Agg.h.16.53. La situazione a Scarpino appare, al momento, sotto controllo, anche se la tramontana continua ad alimentare il fronte dell’incendio scoppiato tre ore fa e a non consentire di domare completamente le fiamme divampate su un lato della collina. Un’abitazione, la “casa du Mariu”, attualmente risulta circondata dal rogo, anche se ancora non direttamente toccata. Ma le preoccupazioni maggiori arrivano da un secondo incendio, scoppiato in concomitanza, sulle alture di Pegli: a rischio una casa e un magazzino. Vigili del fuoco e uomini della forestale sono impegnati sul doppio fronte ma, come comunicato, tengono la situazione sotto controllo.

Le cause dell’incendio restano per ora ignote, tra le ipotesi ventilate potrebbe esserci anche un mozzicone di sigaretta lanciato incautamente.

Un incendio è divampato poco dopo le 14 in zona Scarpino, in prossimità della strada nuova. I vigili del fuoco stanno cercando di domare il rogo da più di un’ora ma il vento da una parte sta ritardando le operazioni dall’altra amplifica le fiamme.

La lunga colonna di fumo, per via del vento che spira in direzione mare, è visibile già dall’autostrada. Sul posto sono in azione la squadra boschi, un’autobotte e un canadair, oltre agli uomini del Corpo Forestale e ai mezzi antincendio dell’Amiu. Non ci sono al momento ripercussioni per il traffico né è a rischio l’incolumità di case e persone.