Quantcast
Economia

Genova, Pd in piazza con la Uil: “Manovra iniqua, le crisi si superano con l’unità delle parti sociali”

Genova. “L’Europa ha bisogno di confrontarsi con un governo credibile, il prezzo che paghiamo oggi è invece frutto del dilettantismo e dell’improvvisazione”. Così Victor Rasetto, segretario provinciale Pd, presente oggi al presidio convocato dalla Uil davanti alla Prefettura per manifestare contro una manovra che con “il taglio agli enti locali riduce il welfare, cioè i servizi fondamentali dei cittadini”. Inoltre, secondo Rasetto “la manovra non raggiunge neppure gli obiettivi, ogni giorno è il contrario di quello prima, non si capisce più niente. Siamo di fronte a dei dilettanti allo sbaraglio, l’unica cosa da fare è mandare a casa questo governo”.

Stamattina gli esponenti del Pd hanno partecipato all’altro presidio sindacale antimanovra convocato dalla Cgil in piazza De Ferrari in attesa dello sciopero generale di martedì prossimo. Lunedì i democratici parteciperanno anche alla protesta della Cisl. “Il Pd è a fianco di tutti i lavoratori che manifestano contro una manovra iniqua e va a tutte le manifestazioni perchè è convinto che l’unità sindacale sia un grande patrimonio italiano. L’Italia è riuscita a superare le più grandi crisi – ha aggiunto il segretario – quando è riuscita a unire non solo i sindacati ma tutte le parti sociali”

Per il partito democratico “sarebbe importante realizzare l’unità sindacale, ma va richiesta a tutti, non solo a una parte, auspico – è la conclusione di Rasetto – che si creino al più presto le condizioni, i cittadini faticano a capire queste divisioni”.