Quantcast

Genova in 400 mila per la notte bianca

Genova. E’ iniziata a Palazzo Tursi con le poesie di Fernanda Pisano in ricordo del decennale per l’11 settembre 2001 è proseguita in tutta Genova con concerti, spettacoli, incontri e fiumi di birra. Strade, piazze, vicoli sono stati invasi da tantissimi genovesi e non, il vero successo di questa sesta edizione della notte bianca genovese è proprio quello di aver attirato tantissima gente da fuori città, dalle riviere ma anche da Piemonte e Lombardia.

L’evento più seguito è stato certamente il concerto di Antonello Venditti dove i fan del cantautore romano sono accorsi a migliaia per l’ultima data della turnè iniziata a Roma l’anno scorso e che ha fatto registrare numeri di pubblico straordinari.

Quando ancora non è scoccata la mezzanotte e devono ancora iniziare decine di eventi arrivano, via twitter, i primi numeri,  secondo la sindaco Vincenzi sarebbero oltre 400 mila le persone che hanno pacificamente invaso Genova.

“Questa notte è per ricordare che il momento è difficile, ma che è stando assieme che possiamo farcela. Abbiamo imparato che gli eventi hanno una grossa ricaduta sull’economia cittadina, ho visto treni carichi di turisti e spero che abbiano un bel ricordo di Genova.” così Marta Vincenzi prima di dare il via alla notte bianca genovese.

La sindaco non ha voluto risparmiare una stoccata rivolta agli artisti genovesi: “Almeno una volta l’anno potrebbero esibirsi gratuitamente per la loro città”

Più informazioni