Quantcast
Cronaca

Genova: il futuro della Sciorba dovrebbe essere deciso in 48 ore

Genova. Domani, o al massimo dopodomani, la commissione di gara per la gestione della piscina Sciorba stilerà la graduatoria definitiva per l’assegnazione dell’impianto. Lo ha confermato oggi l’assessore comunale allo Sport, Stefano Anzalone. Ancora 48 ore e la “matassa Sciorba” potrebbe quindi arrivare a scioglimento. Dalla prima apertura delle buste, alla classifica “provvisoria” di due settimane fa, ci sono stati diversi colpi di scena nell’aggiudicazione dell’impianto.

Prima il “giallo” dei timbri che ha messo in discussione per poche ore l’esito del bando, poi, a graduatoria stilata, l’esclusione del raggruppamento del Genova Nuoto, primo classificato, per vizi di forma, e la conseguente aggiudicazione “provvisoria” affidata alla cordata Andrea Doria, che da seconda è diventata prima.

Ad oggi, in attesa della valutazione di ulteriori parametri economici richiesti dalla commissione, il Genova Nuoto ha già annunciato ricorso, mentre il gruppo Pantarei-Sportiva Sturla, da terzo arrivato secondo, ha inoltrato una memoria alla commissione giudicatrice dove vengono evidenziate irregolarità “inappellabili” anche per quanto riguarda la capolista Andrea Doria. I pareri legali – ha detto l’assessore Anzalone – sono stati richiesti. Nelle prossime 48 ore i giochi per l’assegnazione dell’impianto sportivo più grande di Genova, che per la prima volta passerà dalle mani comunali alle società sportive, saranno, forse, fatti.