Quantcast
Cronaca

Genova, i carabinieri recuperano reperto del IV secolo a.C.: 3 denunce per ricettazione

Genova. Un cratere a volute apulo, con decorazioni a figure rosse, del 350-320 a.C., detenuto illegalmente, e’ stato recuperato dai carabinieri del Nucleo tutela patrimonio culturale di Genova, diretto dal capitano Salvatore Lutzu. L’indagine che ha consentito il recupero del reperto archeologico era partita dalla attività di monitoraggio delle case d’aste e degli oggetti presentati presso l’Ufficio Esportazione della Soprintendenza, per ottenere il rilascio dell’attestato di libera circolazione nel territorio della comunità europea.

I controlli e le indagini dei carabinieri del Nucleo hanno consentito di denunciare per ricettazione 3 commercianti della provincia di Imperia, e individuare e sequestrare il cratere presso una casa d’aste fiorentina. Il valore commerciale del pezzo, di cui verra’ chiesta la confisca per la sua ricollocazione nel patrimonio culturale dello Stato italiano, e’ stimato sui 50.000 euro circa.