Quantcast

Genova, Burlando in visita alla Hyla Soft: “Innovazione tecnologica unica speranza”

Genova. “È proprio in momenti di difficoltà come questi che è importante conoscere più da vicino realtà che rappresentano un successo per la nostra Regione”. Lo ha dichiarato oggi il presidente della Regione Liguria, Claudio Burlando in visita alla sede di Genova dell’azienda di software Hyla Soft.

“Più di centoquaranta occupati – qualificati e stabili – solo a Genova per un’azienda che fattura in Italia più di 10 milioni di euro e compete nel settore anche internazionalmente, è motivo di conforto e di soddisfazione per tutti”.

Burlando ha incontrato i vertici dell’azienda, tra cui l’amministratore unico Giovanni Avanzino, il direttore Delivery Unit Massimiliano Fiori e il direttore commerciale Alberto Ottonello e ha assistito a una presentazione delle principali attività e ad alcune dimostrazioni delle applicazioni progettate.

Hyla Soft nasce a Genova nel 2003 e oggi è una società internazionale con sedi, tra l’altro, a San Paolo del Brasile e negli Stati Uniti, dove è inserita nella lista delle cinquemila imprese con crescita più rapida. L’azienda si occupa di progettazione e implementazione di prodotti software, ha partecipato a diversi progetti cofinanziati con risorse del POR CRO Regione Liguria ed è membro, tra l’altro, del Distretto Ligure delle Tecnologie Marine della Spezia, del SIIT e del DIXET di Genova.
“Genova aggrega ormai un numero considerevole di aziende che, sia a livello piccolo e medio, sia a livello di grande industria tecnologica, fanno dell’innovazione il loro punto di forza. È importante pensare che una piccola regione come la nostra possa dare un contributo di qualità in questo ambito, perché l’unica speranza di competizione per il nostro paese è puntare sull’innovazione”, ha concluso Burlando.

Più informazioni