Quantcast
Cronaca

Genova, beccato con 80 kg di hashish in porto: patteggia 4 anni

Genova. Il 17 marzo scorso grazie a un blitz della guardia di finanza genovese in porto, che aveva portato al sequestro di oltre 80 chili di hashish provenienti da Tangeri, era finito in manette un 32enne marocchino residente in Calabria. L’uomo al momento dello sbarco in porto, a bordo della sua mercedes, mostrava segni di nervosismo.

I finanzieri insospettiti avevano prima interrogato il giovane poi avevano proseguito con la perquisizione dell’auto: lì avevano scoperto la presenza di numerosi panetti di hashish abilmente nascosti nelle plastiche interne del cruscotto, nelle imbottiture dei sedili e nel paraurti posteriore e all’interno del serbatoio.

In totale furono 80 i chili di hashish trovati, confezionati ad arte in modo tale da vanificare eventuali controlli di unità cinofile. Oggi l’uomo ha patteggiato la pena davanti al gup: per lui quattro anni di reclusione e 20.000 euro di multa.