Quantcast
Economia

Genova, Armella: “La Notte blu aprirà il Salone Nautico più grande del mondo”

Genova. Una Sara Armella quasi accorata alla presentazione del 51’ Salone Nautico. Guarda fissa le telecamere, affronta microfoni e taccuini con disinvoltura e decisione raccontando tutte le novità del “Salone al tempo della crisi”, ma che in crisi non vuole essere.

“La crisi c’è, non viviamo in una bolla di sapone, e sappiamo quante difficoltà stanno incontrando le aziende, ma sappiamo quanto sia importante dare un segnale di fiducia, per questo investiamo più degli altri anni, investiamo nella qualità del servizio, in varietà dell’offerta – ci dice – questo è il Salone più grande del mondo non solo perché raccoglie un elevato numero di imbarcazioni, ma perché raccoglie tutte le offerte della nautica dal grandissimo yacht alla piccolissima imbarcazione”.

Ma sul rapporto che il Salone vuole costruire con la città che Armella insiste. “Questa volta il Salone Nautico ha saputo offrire qualcosa di diverso aprendosi alla città, perché siamo convinti che questa città se lo merita, bisogna far conoscere la città agli espositori e ai visitatori del nautico”.

Un Salone che vuole essere di sostegno alla città ma che allo stesso tempo vuole usare la città come veicolo. Un’ora dopo la chiusura si apriranno invece molteplici eventi in città, eventi musicali, culturali, di intrattenimento che dovrebbe andare incontro ai gusti di più persone. Ovviamente questi eventi non sono pensati solo per i visitatori ma anche per i genovesi.

“La novità di quest’anno è la Notte Blu – dice Armella –con il salone aperto in via eccezionale fino alle 22:30 e che offrirà alla città uno straordinario concerto per voce e orchestra offerto dal Carlo Felice, musica, eventi, artisti di strada, eventi organizzati negli stand e uno spettacolo pirotecnico. Vogliamo dunque aprire il Salone – conclude – con una grande festa per la città, che aprirà la kermesse di nove gironi”.