Quantcast
Cronaca

Genova, a Sampierdarena con un nounchaku sotto braccio

Genova. Se ne andava a spasso sentendosi un po’ Bruce Lee. L’uomo, un genovese 33enne residente in Valpolcevera, è stato infatti sorpreso dalle forze dell’ordine ieri sera intorno alle dieci, in Via Cantore quando, alla guida della propria auto in compagnia della sua ragazza, aveva con sè un nounchaku, la stessa arma non convenzionale usata da Bruce Lee in alcuni dei suoi film.

L’oggetto è stato subito sequestrato dai poliziotti, ed è risultato essere uguale a quello nato in Giappone ed usato inizialmente dai contadini per trebbiare il grano e successivamente adoperato per tecniche di autodifesa, cioè formato da due corti bastoni uniti da una breve catena.

L’uomo ha ammesso la titolarità del bastone dichiarando ai poliziotti di trasportarlo per difendersi da eventuali aggressioni.

Più informazioni