Quantcast
Sport

Genoa, Seymour e Kucka: “Dimentichiamo la Lazio, il Catania è pericoloso”

Genova. “Siamo contenti, ma ora pensiamo al Catania” racconta Felipe Seymour alla ripresa degli allenamenti di quest’oggi “Vogliamo tenere alta la concentrazione, per dare continuità e fare altri punti”. Mercoledì il turno infrasettimanale contro il Catania, una squadra che ha quattro punti in classifica, come il Genoa.

“Mi sembra un avversario tosto, il Catania, pieno di sudamericani. Maxi Lopez mi è sempre piaciuto, e in area è micidiale. Se servito bene, quello che tocca, diventa oro. Dovremo tenerlo lontano dalla porta. Quanto a me, va bene. L’ambientamento procede, anche se serve ancora tempo, prima di conoscere bene il calcio italiano”.

Juraj Kucka, e parla della sua prima rete in serie A: “Sono freddo in apparenza, ma ero proprio contento al termine e, a casa, ho rinfrescato la gioia provata all’Olimpico. Insieme a familiari e fidanzata. Lo cercavo e, finalmente, è arrivato. La cosa più importante, è che siano venuti i tre punti. Nel secondo tempo, siamo stati bravissimi”.

I tifosi si aspettano il bis: “Magari con una cannonata. Se no, che carro armato sono?” ride, aiutandosi con un italiano che zoppica. E consapevole di una forma da perfezionare, come sostiene Malesani. Quelle masse muscolari, d’altronde, hanno bisogno di essere rodate. Poi, che trionfo.