Quantcast
Sport

Genoa-Atalanta, Malesani: “Conta solo vincere”

Genova. C’è voglia di tornare in campo, il campo manca talmente che ieri Alberto Malesani è andato a Milano con Enrico Preziosi per vedere la partita che ha inaugurato la serie A.

E’ impaziente Malesani di capire quale sia la qualità della sua squadra. Si mostra contento del lavoro fatto in settimana: “I ragazzi stanno bene, tutti quanti in grande miglioramento, è una settimana bella proprio sotto il profilo delle motivazione” e contento anche della vicinanza mostrata sempre da Enrico Preziosi: “Per me gruppo significa tutto, dai magazzinieri fino al Presidente, compatti per fare un grande campionato”.

Poi parla di calcio, di tattica, di gioco. Di campo: “Non esiste più il difensore che sta fermo, non esiste più l’attaccante che sta lì, il centrale difensivo è il primo regista. C’è più corsa, più capacità di far pressing, se vuoi superare le barriere degli avversari che fanno pressing devi saper aumentare la velocità”.

La rotta è decisa e precisa: “Domani conta solo vincere, poi se viene il bel gioco meglio, ma come per la Coppa Italia domani conta solo il risultato”.

Qualche parola anche su giocatori, su Andrea Caracciolo, l’ultimo arrivato, che piano piano si sta ambientando nel pianeta Genoa: “Ho parlato con Andrea, abbiamo molta fiducia nel ragazzo, domani sicuramente giocherà almeno una parte della partita”. Su Bielsa: “E’ un giocatore che permette degli esperimenti, mi pare che sia adatto a giocare sull’esterno ma è duttile”.

Ovvia una riflessione anche sull’Atalanta: “L’Atalanta ha sì la penalizzazione, ma ha un grande presidente, c’è entusiasmo, giocatori che si conoscono. La penalizzazione potrebbe essere una spinta, un incentivo, come è accaduto a noi a Bologna, mentalmente dovremo essere fortissimi”.

Da domani la parola passa al campo.