Quantcast

Comune di Genova, raccolti 7200 kg di cibo per i cani di Monte Contessa

Genova. “Una “montagna” di cibo per i quattrozampe del Rifugio di Monte Contessa: 360 sacchi da 20 kg. Per un totale di 7.200 kg. di cibo per cani. Questi i numeri definitivi dell’operazione “Arcaplanet azienda amica del canile”: i numeri, forniti da Edgar Meyer, dell’Assessorato al Benessere Animali del Comune di Genova, sono quelli dell’iniziativa, patrocinata dal Comune di Genova e durata tutto luglio: per ogni sacco da 12-14-15-20 kg acquistato nei negozi di Arcaplanet l’azienda ne donava 4 al canile municipale. Chiaro il senso: i cani “con famiglia” aiutano i cani “senza casa”. E’ stato capito dai genovesi. E oggi la “montagna” arriva a destinazione.

“Ringraziamo sentitamente Arcaplanet, azienda amica del canile municipale”, afferma l’Assessore al Benessere Animali Pinuccia Montanari. “Siamo felici di aver incontrato un’azienda che ha avuto la sensibilità di investire in un’operazione etica. Queste sinergie pubblico – privato sono le benvenute”.

“Siamo nati in provincia di Genova: la nostra sede è a Marasco. Ci occupiamo di benessere animale: siamo catena leader in Italia con 50 supermercati di vendita di alimenti, giochi e accessori per animali. Ci sembra doveroso e giusto dimostrare attaccamento al nostro territorio. E aiutare gli animali senza casa”, spiega Michele Foppiani, amministratore delegato di Agrifarma Spa –Arcaplanet.

Con l’iniziativa “Arcaplanet azienda amica del canile” calcoliamo di aver “guadagnato” una fornitura di cibo per sei mesi. Un bel risparmio per il Comune e per l’associazione Una, che gestisce il canile”, conclude Montanari.

“Ancora una volta Genova è all’avanguardia in tema di diritti animali”, dichiara Cristina Morelli, Responsabile Diritti nazionale dei Verdi. “Il Parco-canile di Monte Contessa, fortemente voluto da noi Verdi, è tra le eccellenze italiane del settore. E ora, ovviamente, attrae anche aziende private. E’ la prima volta in Italia che si crea una sinergia simile pubblico-privato, e di questo non possiamo che ringraziare il nostro assessore Verde, Pinuccia Montanari, il suo staff e Arcaplanet”.

“Dobbiamo ora andare avanti e risolvere il problema del gattile di Genova, per poter creare anche lì le stesse condizioni che la struttura del parco canile ha potuto far nascere”, prosegue Morelli. “I gatti sono un simbolo per questa città e le Istituzioni, nonostante i pesanti tagli, devono essere all’altezza di questa sfida che noi Verdi abbiamo vinto con la costruzione del nuovo canile. Ora tocca ai mici genovesi fare un salto di qualità ed avere una struttura che sia in grado di attrarre
anche le aziende”.

“L’appello che noi Verdi facciamo a tutte le tre Istituzioni, Comune, Provincia e Regione”, conclude la responsabile Diritti dei Verdi, “è che ci sia una sinergia per trovare una soluzione dignitosa a questo problema che deve invece diventare una risorsa come ora è il Parco Canile di Monte Contessa”.

“E’ arrivato un bastimento carico di novità”, cantava Edoardo Bennato. A Genova (non al porto ma in canile) oggi arrivano invece due camion. Carichi di settemiladuecento kg. di crocchette. I 200 quattrozampe di Monte Contessa stanno già leccandosi i baffi.

Più informazioni